mercoledì 27 aprile 2011

Verdena live - Scegli me



Diciamo che non sono propriamente un fan della musica itagliana.
Soprattutto di quella nuova, contemporanea.
Diciamo anche che l'ultimo (ormai non più fresco di stampa) album dei Verdena, WOW, mi era stato subito sulle balle per due motivi:
1) l'estremo hype che lo circondava, che ha portato la blogosfera a incensarne le doti forse ancora prima di ascoltarlo
2) l'estrema lunghezza, che con una produzione più oculata avrebbe potuto essere almeno dimezzata per dare alle stampe un grande lavoro anzichè uno sbobbone discontinuo come invece è stato.
Andando avanti però qualcosa dei Verdena mi ha preso, diciamo che adesso sono nella fase in cui li guardo con sospetto ma anche con aspettative.
Il panorama della musica mondiale l'è quel che l'è.
Quello della nuova musica itagliana, as usual, peggio. Salviamo Teatro degli Orrori, Baustelle, Luci della centrale elettrica, Shout, Massimo Volume. Poi è finita eh.
Quindi perchè non sperare che i maturati Verdena possano giocare un ruolo di primo piano?
La musica pare esserci, la passione pure. Sui testi ho delle notevoli riserve ma insomma non si può essere troppo di palato fine di questi tempi. E poi santiddio la musica itagliana vive da sempre troppo di testi e troppo poco di musica, quindi benvenga un ragionevole sovvertimento.
A voi il pezzo di apertura dell'ultimo lavoro, questa "Scegli Me" che non sfigurerebbe in effetti in un lavoro inglese o americano. In una next big thing d'oltremanica. Perchè negare che i Verdena potrebbero avere un futuro international se trovassero un produttore serio e cantassero magari anche in inglese?
A voi la scelta, valutate se scegliere loro o un gruppazzo qualsiasi di NME.

16 commenti:

Harmonica ha detto...

mah, il disco mi lascia ancora perplesso, diciamo che un pugno di canzoni sono buone e si lasciano ascoltare. troppo incensati dalla critica, ma del resto,visto com'è il panorama italiano, li posso capire. vicini ai radiohead in qualche canzone, ben lontani da Battisti come invece ha detto qualche improvvido. ecco, magari se fosse stato un disco singolo era tutta un'altra storia.

totonno58 ha detto...

Io invece penso che questo disco sia un nipote diretto di Anima latina, già a partire dall'uso della voce mescolato agli strumenti ed alle sue atmosfere avvolgenti...comunque, domani, vaco 'o cuncerto!!:)

Lucien ha detto...

Riguardo Battisti, l'ha dichiarato Ferrari stesso di essere rimasto stregato da Anima Latina e in effetti in certi passaggi si sente l'influenza di questo capolavoro.
Da ammirare comunque il coraggio e la voglia di sperimentare di questi tre ragazzi (ragazzi va beh, ormai anche loro sono trentenni)

"...il segreto di Anima latina è che si tratta di un disco magico, è il "Bitches Brew" di Battisti, in assoluto il mio preferito. Non ho alcun problema ad ammettere che questo lp è stato molto influente per me: è bellissimo scoprire queste nuove perle, anche se si tratta di vecchi dischi."

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

il disco per me è riuscito proprio nel suo essere lungo, con i suoi pieni e i suoi vuoti. io scelgo loro

DiamondDog ha detto...

@harmonica
sono più o meno d'accordo con te, una manciata di buone canzoni un pò troppo diluite. Però col tempo il mio apprezzamento migliora. Vediamo tra un paio di mesi.
@totonno
ecco la pruduzione mi lascia perplesso. Non c'è (immagino volutamente) nitidezza di suoni è tutto un pò impastato e la voce a tratti non si capisce neanche bene cosa dice....boh. Che male c'è a fare dei dischi con i suoni puliti? Se hai le canzoni giuste non vedo tutto questo bisogno di personalizzare pesantemente.
@lucien
non so dire di anima latina perchè io con battisti ho sempre avuto problemi...e non lo conosco a fondo. Comunque l'ho sentito dire da tanti (e anche contestare...).
@marco
capisco, è un progetto fatto così. Lungo e impastato. Però non mi riesce di arrivarefino in fondo al CD, devo stopparmi spesso e scoprirlo a pezzettini!!!

unwise ha detto...

mah...a parte i bassi vintage, non ci trovo nulla di buono. sulla produzione stendiamo un velo peloso...:)

Mr Montag ha detto...

non me li sono mai filati, li ricordo all'esordio, con roba tipo valvonauta, ma ero in una fase in cui stavo abbandonando perfino gli afterhours, non era il caso di mettermi appresso a questi ragazzini...

poi hanno fatto alcune cose buone, più che altro molto curate, ma mi hanno sempre lasciato freddo

quando ho sentito dire che questo era il loro white album la diffidenza ha preso il sopravvento

comunque ci sono buoni pezzi, come questo, ma sono tendenzialmente d'accordo con te, tagliare sarebbe stato meglio

riguardo alla questione testi, purtroppo quando si ascolta musica italiana, anche non volendo, la prima cosa che arriva sono quelli, quindi sarebbe meglio ci fosse un minimo sindacale di qualità ;)

DiamondDog ha detto...

è vero signor montag ma anche in UK e USA la prima cosa che arriva sono i testi in inglese, ma non li hanno mai dato la stessa importanza che viene data qua da noi!!!!
qua devi sempre essere "cantautore dentro" altrimenti ti tacciano di qualunquismo, all'estero ci sono testi che tradotti in italiano fanno rabbrividire per vacuità e nessuno dice nulla....

Mr Montag ha detto...

ah sì, questo sì...comunque sti verdena devono fare qualcosa in più musicalmente se vogliono convincermi a non ascoltare i testi ;)

SigurRos82 ha detto...

Mah, a me pare un gran bel bignamino questo WOW...forse sì, un po' lunghetto e scremabile, però niente male. E ve lo dice una a cui questi tre ragazzi non sono mai stati simpaticissimi ;) Per dire...questa 'Scegli Me', fosse cantata in inglese, sarebbe potenzialmente una indie-hit IMO ;)

Harmonica ha detto...

Ancora non capisco che ci azzecca Wow con Anima Latina. Là era genio puro, queste sono rimasticature di rock anglosassone.

totonno58 ha detto...

Caro DD, ieri sera ho provato a farti sentire proprio questo brano durante il concerto...comunque mi hanno colpito abbastanza...a parte certi momenti troppo noise rock che mi lasciano di ghiaccio, sono bravi, mi impressionano i cambi repentini di ritmo, il gusto melodico torrenziale che li contraddistingue...BRAVI, GUAGLIU'!!:)

DiamondDog ha detto...

Per la cronaca.
Solitamente la sera quando sono in casa mi attardo al PC per seguire i vari blog musicali degli amici.....ma ieri totonno ero in coma profondo e non mi sono rialzato dal divano dove ero sprofondato (complice anche il programma eh) all'inizio dello show dei record....
Ti ringrazio comunque per il generoso tentativo!!!

Anonimo ha detto...

E 'onerosa per trovare gente istruita su questo argomento, tuttavia ti suono come ti rendi conto cosa stai parlando! Grazie

totonno58 ha detto...

Anonimo....la tua tastiera scrive da sola?

DiamondDog ha detto...

sembrerebbe una traduzione automatica...