giovedì 17 aprile 2008

Trainspotting - Scena Iniziale e Finale


« Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cazzo, scegliete lavatrice, macchine, lettori CD e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita, scegliete un mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici, scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cazzo, scegliete il fai da te e chiedetevi chi cacchio siete la domenica mattina, scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio ridotti a motivo di imbarazzo per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi, scegliete un futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa così? Io ho scelto di non scegliere la vita, ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni, chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?... »

Questo film (e il discorso ovviamente parte dallo splendido romanzo di Irvin Welsh) mi sta nel cuore.
Totalmente privo di retorica, totalmente intriso di verità.
Uno spartiacque generazionale.
Dopo di esso la visione mitologica del “drogato” è totalmente cambiata.
Non più perdente e sfigato alla ricerca di una via di fuga dalla cruda realtà.
Non più alternativo e fricchettone.
Ma persona determinata e consapevole che sceglie la via della droga quale antidoto al grigiore del quotidiano, quale modo per passare il tempo e “ammazzare” la noia.

Quindi, demitizzando il drogato e distruggendone in modo assolutamente tragicomico l’iconografia, TRAINSPOTTING ha fatto molto di più CONTRO l’eroina di molti sermoni più o meno autorevoli.

Vi chiederete il perché di questa citazione in un blog di musica.

Che domande, la colonna sonora di Trainspotting è un must assoluto, contiene una caterva di bellissime canzoni.

Fra le tante l’iniziale LUST FOR LIFE di zio Iggy e la finale e clamorosa BORN SLIPPY degli Underworld.

Uno dei pezzi-faro degli anni ’70 e uno dei pezzi-guida dei ’90 tra i quali è racchiuso uno dei migliori film di tutti i tempi.

Halleluja.

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Non ti preoccupare caro,gli stronzi gli evito come la peste.
A volte ci penso, ad andarmene...vedremo. E' chiaro che quello del video è un lavoro oltre che una passione. Spero di farne una professione anche perché di preparare cocktails nn ne posso proprio più.
Mi hai ricordato un concerto, quello di Iggy, quella canzone dal vivo...un vero delirio.
'pazz

denise ha detto...

io e i miei amici siamo cresciuti a pane&Trainspotting..
chissà dove è andata a finire la mia copia della colonna sonora...adesso mi tocca cercarla...
Ciauuuu

liveon35mm.com ha detto...

bel post diamond, anche se non sono d'accordo su "antidoto al grigiore del quotidiano, quale modo per passare il tempo e “ammazzare” la noia."

la realta' e' ben piu' complicata da poter essere generalizzata cosi', ma condivido che il film ha decretato un modo nuovo di vedere il problema, soprattutto per coloro che il problema non lo hanno mai vissuto da vicino.

ciao
Vale

fedewits ha detto...

condivido il giudizio soprattutto su irvine, che é uno scrittore coi fiocchi, veramente dotato. il seguito, Porno, é a livello, consigliatissimo
anche il film é ben fatto e soprattutto cult, eh!
sull'eroina, precisiamo: rimane la forte carica trasgressiva ad attrare i ragazzi, anche se non più "ideologica" o di "moda". vero é che trainspotting ne descrive benissimo il forte spirito autoditruttivo, e cosciente, che c'é in chi la "sceglie"

Anonimo ha detto...

tre volte bello e intenso
uno dei tuoi più riusciti

RP

cirillino "per la precisione" ha detto...

"bello e intenso"?
ha fatto come fa sempre "dormiinsepolto":
ha solo scopiazzato il testo originale,
rimpolpandolo con cazzatelle "di moda", tipo il "mutuo a tasso fisso"...

oppure ha copiaincollato in rete, da qualcuno che aveva già aggiunto di suo il "tasso fisso"...
ché nell'originale il tasso era variabile...

mapperfavore!

e sì che l'ha anche correttamente virgolettato...
cosa che dormiinsepolto, scorretto di dentro, non fa mai...

Anonimo ha detto...

anonimo...
sicuro che hai letto il topic TUTTO?
MESSO GLI OCCHIALI?
RP

comitato per la difesa de The Originals ha detto...

certo!
e tutta roba copia-incollata !

Anonimo ha detto...

(beh...
allora adorerai il mio blog!
io non copincollo mai!)

mT, complimenti ancora:)

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE A DOMURO.
NON DATE RETTA AGLI SCONOSCIUTI.
arc

cirillino incazzato ha detto...

ha ragione ArciPippa:
Dumuro si impossessa del vs. PC, cioè dei codici che usate per i vs. pagamenti telematici...

cazzo!
dormi, oste!

te l'avevo già detto un paio di settimane fa di SEGARE "DUMURO" !!!

Anonimo ha detto...

Come state voi tutti?
Un saluto

Pogo.

P. S. a me "Trainspotting" ci fa schifo, ma va dato atto a Boyle (che è sopravvalutato), di essere incappato in un lavoro molto felice).

liveon35mm.com ha detto...

Ma Pogo e' il nipote di Loop o di Cirillino Agnul?

No perche' in quanto a certezze mi sembra venir su bene.
Si parla sopra pure al plurale...wow.

buon weekend belli,
alla prossima
Vale

porillo ha detto...

Vale, Pogo quanto a cine, e' un cinefilo d.o.c..
Ma in parte hai ragione, nel corso degli ultimi due anni si e' Agnulizzato non poco....

Ciao Pogo :)

majorTom ha detto...

@LADYPAZZ: Quando hai visto Iggy dal vivo? Io nel lontano 1980, durante il tour di "Soldier". Un'ora e un quarto di terremoto. Mitico. Sfiniti. Nessuno degli spettatori avrebbe resistito un minuto di più. Veniva come "papà" del punk ma fece capire che ne aveva molta più dei punk.

@DENNY: Da mediaworld in questi giorni era in offerta a 4,90€....

@VALE': Grazie, è chiaro che si generalizza sempre ma "l'ottica" di quel film era ai tempi rivoluzionaria. Anche se a Pogo non piace sentirlo.

@FEDE: IrvinE, cazzo IrvinE

@CARARED: Ma grazie....ma grazie...

@AGNUL: il virgolettato è il testo del film, il resto l'ho ovviamente copiato. Come sempre d'altronde.

@POGO: Io capisco che viaggi un casino, ma Internet ormai si prende anche in Papuasia. Dì la verità che sei un pigro della madonna.

@PORILLO: Pogo in pectore è sempre stato un "agnul's child".....:-)

majorTom ha detto...

Ma nessuno che mi dice niente di BORN SLIPPY?
Per me è resta dei pezzi simbolo degli anni '90.
Totalmente trasversale e british fino al midollo.

Anonimo ha detto...

"TRAINSPOTTING ha fatto molto di più CONTRO l’eroina di molti sermoni più o meno autorevoli".

Tipo far vedere, nella scena finale,

S
P
O
I
L
E
R

un tossico marcio fino al midollo che si rialza- materialmente e metaforicamente- e va sorridente verso una nuova vita armato solo della sua risoluzione, senza farsi ANNI di comunità- spesso e volentieri INUTILI-? Dài. Non esageriamo i meriti artistici e di incisione nel sociale di questo film. Bello, sì, ma non molto di più ;) .
Sulla colonna sonora, concordo in toto con te.

MF