mercoledì 2 aprile 2008

Bon Jovi - Dry County (London '95) "Kontrokorrente"

Parlare di John Bongiovanni è difficile, soprattutto qua da me.
Il motivo che mi spinge a farlo, diciamolo subito così mi levo un peso.
E’ un’artista che non ha mai avuto un riconoscimento dalla kritika ufficiale.
E questo a mio avviso non lo merita.
Ma veniamo all’arringa difensiva.

L’evidenza sotto gli occhi di tutti.
BONJOVI sono stati una hard-pop band di facili costumi. I loro album hanno venduto oltre 120 milioni di copie in tutto il mondo grazie a sapienti hit-singles costruiti per piacere e per vendere.
Robetta facile facile come Livin’on a prayer e Bad medicine e It’s my life e Always (solo senza band) e Born to be my baby e si potrebbe continuare a lungo.
Il look da hair metal band e la bellezza di John (che ha fatto anche l’attore, qua e là) hanno completato il pacchetto in offerta al teen ager medio americano ed europeo.

La realtà nascosta.
John Bonjovi canta molto bene. Ha una bella voce e sa come usarla al meglio. I suoi compari sono tutti buoni strumentisti, presi singolarmente. I suoi prodotti, per quanto “di facili costumi”, sono tutti di livello molto professionale.
John Bonjovi ha nel tempo piazzato là alcuni ottimi pezzi passati sotto traccia dietro le hit singles da classifica: Bed of Roses, Wanted Dead or Alive, Dry County, Midnight in Chelsea (solo senza la band), Blood on Blood e la recentissima (You want to) Make a memory. Talvolta southern rock, altre più country oriented.
John Bonjovi è la seconda persona più famosa del New Jersey, ci sarà un motivo.

La sentenza.
E’ bravo John Bonjovi.
Ma fino ad oggi ha privilegiato il “far soldi” con musichette di “facili costumi” rispetto alla propria dignità artistica che pure si palesa a tratti, facendo rimpiangere impegni meno business oriented.
Ci si attende da lui uno smarcamento verso la musica di qualità. Anche senza la band.
I soldoni li ha fatti, le groupies lo hanno ormai divorato fino al midollo.

Che altro può fare se non dimostrare al mondo che lui vale veramente qualcosa?

A presto John. A futuri album che mi diano ragione.

23 commenti:

liveon35mm.com ha detto...

NO Diamante,
nun te seguo manco un pochetto.

Stadium Rock
FM Rock
Daddy Rock

quello che te parre, anthems urlati, ritornelli strillati, assoli banali.
Tutta forma.

Bocciato!

Henry ha detto...

bon jovi? BON JOVI???

majorTom ha detto...

Ho scritto di John Bonjovi, non de "i" Bonjovi.
Che secondo me per lui sono una specie di prigione.
E non ho chiesto se vi piacciono i BonJovi, ovviamente sapevo già le risposte di quelli che con me rientrano nel novero dei "fighetti".
Ho chiesto (tra le righe) se qualcuno (anche di quelli che legge legge e non commenta mai.....) crede che John Bonjovi abbia delle potenzialità non sfruttate.
Adesso sono stato spiegato?

cirillino jovi ha detto...

caspita, se ne ha, di potenzialità!
con quel nome e quel viso "per bene" potrebbe aprire un negozio di coiffeur pour dames,
laggiù nel Jersey Side...

oppure una farmacia... "Bad Medicine..."

Don Cammelo Bongiovanni ha detto...

No tuccati a Giovannuzzo mio... altrimenti...... ghhhhhhh...... kaputto!!!

majorTom ha detto...

Quello che parla bene degli Abba adesso storce il naso davanti a 120 milioni di copie vendute.
Almeno la coerenza.

cirillo RIAA ha detto...

kala, trinketto!
oltre 120 milioni di dischi...

le vendite certificate sono "solo" 34 MILIONI...
che sono comunque un'enormità
(ma i pirla sono tanti... milioni id milioni... recitava una pubblicità celebre di quand'ero poppante...), considerata l'estrema modestia della proposta...

"oltre 120 milioni" lo scriverà (immagino, conoscendo te e le tue "bibbie" adeguate...) un pirla qualsiasi su wikipedia...

te l'ho detto mille volte che lì sopra ci scrivono dei cicci-fighetti qualsiasi, perlopiù dei fan...
e che wiki può servire, al massimo, per la lista dei dischi... ma non mi fiderei manco di quella...

ti sembra mai possibile che Bon Giovanni venda 34 milioni di dischi in USA (comprese le vendite internet... la RIAA certifica le vendite prendendo i dati dalla fatturazione...) e quasi 90 milioni (il triplo, praticamente!) nel resto del mondo?

ma chi vogliamo prendere per il culo?
in giro c'è anche gente di un certo spessore, non solo "fighetti"...

majorTom ha detto...

Embè?
Non eri tu quello che valutava dal numero di copie vendute e dalle posizioni nelle charts?
Lui è stato 4 volte al numero uno (con gli album) su Billboard e se non è record poco ci manca.

Ma non è questo il punto caro polemicone a vanvera.
Il punto è: avrebbe potuto (o potrà in futuro) fare qualcosa di buono in modo continuativo?
Secondo me sì, solo se smette di rincorrere le charts.

Sandro ha detto...

Effettivamente, DIAMOND, 120 milioni, se ci pensi, sono un po' troppi...
I 30/40 mil. di dischi che gli attribuiscono, come dice il Sire, sono comunque di tutto rispetto.
--
Secondo me sono sempre stati sopravvalutati... anche singolarmente.
Credo che aspetterai un bel po' di anni che ti possano dar ragione...
forse meglio ricordarsi gli anni '80 ed il dualismo con Joey Tempest e gli Europe.
Buon lavoro.

majorTom ha detto...

No dai Sandro, gli Europe sono durati sì e no 2 dischi, qua si parla di (ormai) 30 anni di carriera, onorata o meno che sia.

E poi cari miei tutti.
Non sto parlando di qualcosa di raffinato o di contenuti.
Sto parlando di "prodotti" da mass market.
E' troppo scontato limitarsi a storcere il naso.

Parliamo della Coca-Cola, no del Glenlivet.

cirillino ruminante ha detto...

cosa saresse il glenlivet?
il bove?

Anonimo ha detto...

argh, Stè, capisco che può piacere anche la zozzeria quando fa fare qualche risata, ma per Jovinotto dovevi indulgere meno... tu davvero penzi abbia talenti da rivelare? io dubito (se è lecito). Pensaci un attimo: se addirittura il confine del "passabile" viene allargato a comprendere simili "prodotti", si finisce per inquinare/svalutare qualcosa di più degno, magari qualche metallaro poco fantasioso ma più serio, non faccio nomi, tu ne avrai un pacco...
Ho capito, era il pezzo del 1° aprile...

arc

porillo ha detto...

Per me ha sempre rappresentato il simbolo di quel rock americano che continuo ad odiare...
Meglio come attore, va...
Secondo me sei troppo buono, Major: se avesse avuto dei numeri, li avrebbe gia' tirati fuori...

majorTom ha detto...

Azz....e io che speravo che con il vostro aiuto sarei riuscito ad uscire per una birra con il buon John (e rimorchiarne un paio da Formula Uno......)!!!

Anonimo ha detto...

Ma che bello sto TOPIC!!!

Condivido tutto ciò che hai scritto!

Mi piace molto il Bongiovanni. Ovviamente conosco la " musichetta di facili costumi".. del tipo " living on a prayer etc etc etc".. insomma tutta quella da te menzionata.

Mi son sempre scatenata ascoltandolo!

Finitela di fare gli intellettuali.

Il vostro atteggiamento non ha nulla a che vedere con la musica e l'arte. Ve ne rendete conto?

Anonimaqui

denise ha detto...

io non lo sopporto..
non lo sopporto musicalmente e non sopporto la sua faccia da "io-faccio-rock-ma-c'ho-la-faccia-pulita-e-sono-un-bravo-ragazzo"...capito che faccia è?

un saluto

dende(in ritorno da Namek!)

porillo ha detto...

anonima, anonima....
non mi scambiare fischi per fiaschi...
finche' si parla del nulla, o quasi vanno bene tutte le idee, quando si entra nello specifico e' logico fare dei distinguo..
E comunque io sono di larghe vedute, per credere leggi da me http://rifuggidalbove.splinder.com/

(scusa major per la pubblicita' :) )

majorTom ha detto...

porillo figurati....se provassi qua a parlare di disco music (eppure mi sembra anche di averlo fatto una volta ma non ricordo se nel saloon 1 o 2) si scatenerebbe l'inferno!

Sandro ha detto...

Perdonami DIAMOND ma il sito proposto da PORILLO mi sta contagiando.... devo... e un obbligo morale (o amorale?)
--
If you wanna get funky go to America if you wanna get funky noooow
If you wanna get funky go to America get on doooown
In America......

cirillino euro-disco ha detto...

sbagliato!
io sono un fautore della gloriosa "disco music" e delle "discoteche per checche":
.
.
adoro (e ce l'ho tutta!) roba come:
.
"Alzati, balla il boogie,
alzati, balla il boogie,
perfetto così,
boogie, boogie"
(Silver Convention, 1974)
.
.
"Mi fai sentire assolutamente vero
ognuno può essere famoso
mi fai sentire forte
sei mio amico"
(Sylvester, 1978 o 1979)
.
.
"C'è confusione, confusione in paradiso
Da qui dove si va?"
(Sylvester, 1984)
.
.
"Vorrei fare tutto finché sono in tempo,
volare nello spazio o magari salvare l'umanità,
che cose affascinanti,
ma non potrò, non potrò mai,
perchè ballo e non faccio altro"
(Chic, 1979)

loopdimare ha detto...

"A presto John. A futuri album che mi diano ragione."

"Fuck you, diamond..."

"Azz dici John, dopo che ti ho difeso!"

"...ck you, diam..."

Henry ha detto...

"Il vostro atteggiamento non ha nulla a che vedere con la musica e l'arte. Ve ne rendete conto?"
veramente no... cioé, io condivido quello che dice porillo (2 aprile 2008 17.14), e soprattutto (spero che non se ne abbia a male...) quello che dice arc (2 aprile 2008 16.04). ma non per questo non mi piace più la musica e/o l'arte...

Anonimo ha detto...

I had to restore my computer .. How do I transfer music that is on my iphone already back on to iTunes?



________________
[url=http://unlockiphone22.com]unlock iphone[/url]