venerdì 20 aprile 2012

Una delle versioni migliori di A Forest (1992)



Non riesco a non emozionarmi ancora oggi, a 32 (!) anni di distanza da questo stupendo affresco sonoro, a 20 anni di distanza da questa esecuzione siderale con la formazione "allargata" del periodo della svolta pop, non riesco a togliere A Forest dalla lista delle mie canzoni da isola deserta, non riesco a sostituire i Cure con nessuna band "indie" venuta dopo di loro, non riesco a pensare a un altro che canti come lui.
E non è questione di essere un "passatista" è questione di pensare che di tizi come Robertino Smith il mondo della musica ce ne regali massimo uno ogni 30 anni. Forse anche di meno.
Grazie Lucien, per avermela fatta rientrare nelle ossa con il tuo post delle canzoni che ti hanno cambiato la vita.
Buon risveglio, è quasi l'alba.

9 commenti:

Totonno58 ha detto...

Grandissima versione...più o meno posso "atteggiarmi" e dire che c'ero...a Roma, nell'ottobre di quell'anno!:)

DiamondDog ha detto...

E' la band allargata della svolta pop, secondo me ottiene performance migliori della formazione a trio originaria, perchè:
1) la seconda chitarra (bravo Porl) aggiunge profondità e permette a Robert di impegnarsi di più nel cantato;
2) c'è un batterista serio, Lol era un metronomo ma finita lì;
3) lo stesso Lol alle tastiere, pur non essendo il suo mestiere, completa in modo efficace
4) Simon Gallup. Ecco senza Gallup non sono i veri Cure, ma la Robert Smith Band. Con Gallup abbiamo i veri Cure. Il basso è la loro anima come e quanto la chitarra e la voce di Robertino.

loopdimare ha detto...

niente in contrario. però non mi fanno scattare quell'entusiasmo che voi esternate così bene.

allelimo ha detto...

Bella versione, per una volta son quasi d'accordo con DD: c'è pure una citazione dei Joy Division prima del finale.
Nel 1992 c'erano cose un bel po' più interessanti di loro, ma almeno non erano ancora la cover band di sè stessi.

brazzz ha detto...

adoro questo pezzo,anche per me sulla famosa isola ci sarebbe..in realtà ho amato solo i primi 2 album loro,e concordo con alle che son diventati ben presto la cover band di sè stessi,ma questo pezzo..bè...

Euterpe ha detto...

Neanch'io sono mai stato un grande fan dei Cure ma come sempre dico sui gusti personali non ha senso discutere e mai mi sognerei di mettere in discussione il valore di questo gruppo.
OT
Diamond mi puoi contattare alla mail del mio blog?
lorecchiodiafrodite@gmail.com

allelimo ha detto...

Euterpe, come anch'io dico sempre, se non ha senso discutere sui gusti personali, di che cosa parliamo?
E a cosa servono tutti i nostri blog?
La domanda è seria, mi farebbe piacere una risposta.

ReAnto R ha detto...

A Forest per tutta la vita !

Harley Quinn ha detto...

Meraviglia delle meraviglie. E pezzi di vita che ci stanno dentro, a pressione. Grazie per averla fatta riaffiorare dal cassetto.