giovedì 22 novembre 2007

Il Nuovo Brit-Pop


Bene, sono passati alcuni anni dall'inizio del 2000.
Ed è giunto il tempo di tirare qualche breve somma.
Nell'odierno panorama del Brit-Pop, cioè i figli degli Oasis e dei Blur per capirsi, i nipoti degli Stone Roses e i discendenti di Paul Weller e XTC, sono finalmente riuscito a focalizzare quei 5 che mi interessano un pò di più.
Senza tanti fronzoli ve li dico, con pochi e stringati commenti, in ordine sparso e casuale.
FRANZ FERDINAND: sì è vero, incredibile come un gruppo con soli due album alle spalle sembri già vetusto. In realtà, in attesa del terzo fatidico album, Alex Capranos e soci hanno già saputo imbastire ottime pop songs "marcettate" come Dark of the matineè e Walk Away. Sono imparentati con la nobiltà degli XTC e anche dei Talking Heads. Promossi.
SCISSOR SISTERS: sì lo so, sono americani di New York. Ma pare che in America nessuno si sia accorto che esistono e invece in UK sono dei veri e propri divi. A ragion veduta, visto che il loro album d'esordio è la più prodigiosa miscela pop del 2000, fino ad oggi. Mille citazioni, dal sacro (bowie, pink floyd, elton john) al profano (madonna, donna summer), per un caleidoscopio musicale di ottima fattura. Leggermente in ribasso sul secondo disco (che però okkio conteneva la mega-hit I don't feel like dancing) e anche loro in attesa di dare alla luce il terzo, fatidico e chiarificatore disco.
ARCTIC MONKEYS: ero scettico all'inizio poi le scimmiette mi hanno preso. Hanno a tutti gli effetti una marcia in più. Un cantante corrosivo ed un batterista che si avvia a diventare uno dei massimi dei prossimi dieci anni. Un songwriting scattante e nervoso, filo-punk ma sempre orecchiabile compone un'immagine di tutto rispetto e fa presagire grandi cose per il futuro. A differenza dei primi due gruppi, sulla trentina, le scimmiette sono solo dei ventenni sbarbini. Anche loro al lavoro sul terzo album. Anche loro in prima fila.
KASABIAN: luci e ombre per la band con più groove in assoluto. Meno talentuosi dei primi tre, ma sicuramente più a loro agio nel rendering di situazioni musicali danzerecce, new rave, elettrificate al punto giusto. SLF e Clubfoot sono due pezzi clamorosi. Discontinui, ma promettenti.
KAISER CHIEFS: inutile negare la prodigiosa veemenza ed orecchiabilità di Employment, il primo lavoro contenente le prepotenti Every day I love you less and less e I predict a riot. Un botto di disco seguito da un mezzo passo falso (cazzo quasi tutti al secondo disco zoppicano, me ne rendo conto adesso....).


OK OK ci sono anche i Bloc Party, i Claxons, gli Editors, i Babyshambles, i Kooks, Polo Niutini (eccheccazzo un italiano che si finge britannico....) ........ma nessuno di questi pare avere la caratura del quintetto di cui sopra.
Un quintetto di artisti ovviamente derivati da modelli di altri tempi, in alcuni casi clamorosamente in odor di plagio.
Ma questo oggi passa il convento.
E se qualche volta vi stancate di rimettere per l'ennesima volta Four way street o Blood on the tracks o Heroes o Achtung Baby o Non such o Reggatta de blanc....insomma datevi una smossa e aprite bene le orecchie.
Questi sono i gruppi che domineranno le charts nei prossimi 5 o 6 anni.
Buonanotte e sogni d'oro.

33 commenti:

countryfeedback ha detto...

Non me ne piace nessuno, a dirtela tutta :-)
In particolar modo aborro i FF e gli Arctic Monkeys.
In UK ormai ci sono solo i Radiohead da un decennio a questa parte (ah, e PJ Harvey, ovvio).

La scena "giovane" più interessante e stimolante è senza ombra di dubbio in Canada (Arcade fire, New pornographers, Neko Case, Decemberist...)

majorTom ha detto...

Oh parliamoci chiaro, non è che io straveda per questi tizi.
Però di gente nuova e con possibilità di classifica (perchè è di questi che sto parlando non di gruppi alternativi indie) sia in USA che in UK non ne vedo molta altra in giro....
Gli Arcade Fire secondo me sono stati un pò sopravvalutati.
La "confezione" e le "collaborazioni" (non è che puoi sempre duettare con David Bowie eh) li hanno elevati a mio avviso un filo sopra le loro possibilità che restano in gran parte ancora da scoprire.
Sono bravi ma hanno preso una direzione un pò a "cul de sac", devono asciugarsi e tornare ad un pò più di essenzialità.
Ad ogni modo attendo anche loro alla prossima prova.
Un altro in cui confido molto è SONDRE LERCHE.

PS E rifiuto a priori di parlare dello scenario del metal che raramente ho visto (tranne Il Nino e In Flames) così in basso....

valerio ha detto...

chi ci piace ‘sta roba devono avere la bibbia della U.K. Indie Music,
THE BRIT BOX: U.K. INDIE, SHOEGAZE, AND BRIT-POP GEMS OF THE LAST MILLENNIUM - 4-CD.
il box è uscito in questi giorni, per cui per ora si trova solo all’estero - “Rhino”: ecchissenò?

78 minchiuzze che coprono gli orrori degli ultimi 15 anni del XX° secolo.
in verità le due sole cose meritevoli del box sono:
a. la confezione: la classica cabina telefonica brit, rossa, con le copertine dei dischi originali
b. il libro in-de-box, 80 pagine fatte daddio come al solito, alla “Rhino, con parecchie mie foto.

il CD 1
copre il periodo ‘84-‘90: il guitar-pop di Smiths, Gesùmmaria Incatenati, Stone Roses, ma anche l’hip-hop acidausoso di Happy Mondays & Primal Scream.

il CD 2
va dal '90 to '93, e ci ricorda dei “shoegazers” (che suonavano guardandosi la punta dei mocassini, stivaletti, nike ecc.): Ride, My Bloody Valentine, Telescopes ecc.

il CD 3
focalizza il biennio '94-'95: Suede's, con “Metal Mickey”, che annuncia l’esplosione (a livello locale, ché il resto del mondo, più raffinato, se n’è fottuto allegramente di iddu) del Brit-Pop: Oasis, Blur, Pulp, Elastica ecc.

il CD 4
raccoglie gli ultimi parvenu: Ash, Super Furry Animals, Mansun, Verve, Placebo e blà – blà – blà…

TRACK LIST
How soon is Now? - The Smiths
Lorelei - Cocteau Twins
Primitive Painters - Felt
Somewhere in China - Shop Assistants
My Biggest Thrill - The Mighty Lemon Drops
Just Like Heaven - The Cure
Lips Like Sugar - Echo & The Bunnymen
April Skies - The Jesus And Mary Chain
Walkin' With Jesus (sound Of confusion) - Spacemen 3
Crash - The Primitives
Unbearable - The Wonder Stuff
She Bangs The Drums - The Stone Roses
The Only One I Know - The Charlatans UK
Step On - Happy Mondays
Loaded (Single Version) - Primal Scream
This is How it Feels - Inspiral Carpets
Obscurity Knocks - The Trash Can Sinatras
There She Goes - The La's
Here's Where The Story Ends - The Sundays
Vapour Trail - Ride
Sight Of You - Pale Saints
Only shallow - My Bloody Valentine
For Love - Lush
Flying - The Telescopes
Pearl - Chapterhouse
I Want To Touch You - Catherine Wheel
Trip & slide - Bleach
Coast is clear - Curve
You - Five Thirty
This River Will Never Run Dry - Moose
(Thought i'd Died) And Gone To Heaven - The Family Cat
(Don't cut Me Down) Mary Quant in Blue - The Dylans
0-0 A.E.T. (No score After Extra Time) - Thousand Yard Stare
Grey cell Green - Ned's Atomic Dustbin
Shoot You Down - Birdland
Stay Beautiful - Manic Street Preachers
Star sign (Single Version) - Teenage Fanclub
Metal Mickey - Suede
Duel (Radio Edit) - Swervedriver
Breakfast - Eugenius
Barfly - Superstar
Regret - New Order
Laid - James
Kite - Nick Heyward
Lazarus - The Boo Radleys
You're in A Bad Way - Saint Etienne
Wow & Flutter - Stereolab
Tracy Jacks - Blur
Live Forever - Oasis
Common People - Pulp
Speeed King - These Animal Men
Wallflower - Mega City Four
Insomniac - Echobelly
Sleep Well Tonight - Gene
Sleeping in - Menswear
Alright - Supergrass
Alright - Cast
Stutter - Elastica
In A Room - Dodgy
Girl From Mars - Ash
Sale Of The Century - Sleeper
Sleep - Marion
Tattva - Kula Shaker
The Riverboat song - Ocean Colour Scene
You're Gorgeous - Babybird
Slight Return - The Bluetones
Something 4 The Weekend - Super Furry Animals
Something For The Weekend - The Divine Comedy
Brimful Of Asha - Cornershop
Service - Silver Sun
Ladies And Gentlemen We Are Floating in Space - Spiritualized
Wide Open space - Mansun
Step into My World - Hurricane #1
Lucky Man - The Verve
Untouchable - Rialto
Mulder And Scully - Catatonia
You Don't Care About Us - Placebo
Oh Jim - Gay Dad

majorTom ha detto...

azz....per usurpare un nick non potevi sceglierne uno più giusto.....però:
a) il cofanetto m'attizza;
b) il resto del mondo non si è filati tutti i britpoppers ma alcuni se li è filati di brutto.
Tralasciando le vendite oceaniche degli oasis, solo restando agli ultimi discepoli da me summenzionati ti ricordo che sia FF che Arctic hanno chartato alla grande su Billboard, comunque nella top ten.
Ma guarda....saranno stati inglesotti immigrati in america a comprarli vero?

loopdimare ha detto...

sono 30 anni che non seguo le chart e vivo benissimo.
tra tutti scelgo i Franz che almeno hanno dei bei video che mi distraggono l'orecchio.
comunque se il panorama rock-pop non fornisce nulla di appetibile, perchè non provate con la musica africana?

fedewaits ha detto...

nessuno dei gruppi "recensiti" mi convince, anzi mi fanno un po tutti schifo tranne il primo degli artic..benché la tua analisi "di mercato" sia giusta.

i FF li ho visti dal vivo e fanno veramente schifo.

gli arcade fire, anche se son d'accordo che il secondo album rischia di intrappolarli, mi sembrano i migliori, fin qui. dal vivo si fanno sentire, eccome.

a me mi gustano non poco anche i tv on the radio.

poi mi garbano, ma son più vecchi, the shins e i modest mouse. (tutti 'mericani, o sbaglio?)

fedewaits ha detto...

eppoi, saranno pure sopravvalutati gli arcade. ma mai quanto il quintetto brit da te elencato.

o NO?

ladypazz ha detto...

dov'è finito il mio commento?

ladypazz ha detto...

vabbè lo riscrivo..conosco tutti e cinque i gruppi, li ascolto ma senza tanto entusiasmo, non è colpa loro ma la storia del rock e del pop è stata già scritta..sono un sottoprodotto dei grandi..è un copia copia..li accordi son sempre uguali..niente di chè..sono facili da ascoltare..
fra tutti preferisco gli Artic, ma ancora di più gli Strokes..
p.s. hai bisogno di una sceneggiatrice:)

PF1 ha detto...

confesso la mia abissale ignoranza sul tema...i 5 che elenchi li ho ascotati di sfuggita e su poche cose (solo gli SCISSOR SISTERS mi divertono molto e, vedendoli dal vivo sulla bistrattata MTV ho capito che son forti anche live), ma sinceramente mi stancano al primo ascolto...
Ma io non ho amato neanche il Brit Pop di Oasis, Blur e compagnia bella...quelli che mi piacevano di più (ma a piccole dosi) erano i supergrass e non se li è presi in considerazione nessuno... :-)

majorTom ha detto...

Stavo "curiosamente" notando che tutta sta gente ce l'ho (con la parziale esclusione del primo CD degli Scissor) in mp3!
A conferma del mio vecchio post sul tema, per chi lo avesse letto.

Henry ha detto...

io invece l'altra sera ho rivisto un vecchio video degli suede. a me non piacevano un granché ai tempi, e non li riscopro adesso, però mi sembra che siano un po' dimenticati: non abbastanza di nicchia per essere cult, non abbastanza popolari per essere considerati tra i padri del genere, eppure ai tempi avevano avuto un buon successo. come tanti (troppi?) gruppi di cui oggi si parla tanto...

majorTom ha detto...

E' vero henry.
Gli Suede.
Non erano male.
Però a mio avviso sono morti di Brett Anderson che oltre che antipatico come un piranha in amazzonia aveva pure il brutto vizio di clonare in toto Daviddino e Brianferrino.

Anonimo ha detto...

diamante/cane,
quando mi arriva il box di brit pop lo spedisco al cimitero del panetùn: solo tu potresti auscultarlo: io lo metterò nello scaffale brit (serando che non crolli: ormai è strapieno, è in cima a una scalinata per l'inferno : se crolla crea un terremoto...
ma io NON L'ASCOLTERO' MAI !!!

Anonimo ha detto...

Io non ho capito chi abbia scelto le canzoni di questo box "commemorativo" quali rappresentative... conosco l'80% dei gruppi inseriti nella lista ( posseggo vari cd di questi gruppi, di alcuni pure l'opera omnia - Gene - James etc.) e mi sembra che le scelte non siano rappresentative...
Del resto si sa, per poter giudicare, bisogna conoscere...
Ciao mT, alla prossima.
s.

Anonimo ha detto...

e vabbé, sonic-sonia,
sempre polemica...
d'altronde diversamente non saresti tu...
...
sono stati scelti dai maggiori esperti mondiali, quelli della "Rhino", e se non coincidono con le tue "memorie" pop, k'ammmaffà?
loro hanno scelto i brani più "indie"...
tu ricordi i brani più "pop"...
cioè quelli che "il sistema ti faceva sentire" (buona, questa, per una "contro-il-sistema, come te...)
...
rimarrai per sempre sulle "tue"...
...
l'importante è sopravvivere...

Anonimo ha detto...

In realta' a me non importa sapere da chi siano stati scelti i brani... perche' si capisce benissimo - conoscendo i gruppi - che non sono le loro canzoni piu' rappresentative.
Oltretutto, Agnul, io sono tutto fuorche' pop, negli ascolti.
Anzi, "faccio miei" i brani che non scalano le hit, o che non vengono estrapolati come singoli lancio dell'album.
Spiace constatare che al solito vesti le persone con i pregiudizi della tua mente, ovviamente a seconda del "tuo" momento.
L'importante non e' sopravvivere, e' vivere al meglio delle proprie possibilita'.
mT, perdona i toni, ma detesto essere giudicata sulla falsariga di pregiudizi preconfezionati da un personology.
s.


Naturalmente, i brani della lista li conosco al 90%.
Troppo poco, quindi, per giudicarla non rappresentativa.
Certo.

Anonimo ha detto...

voglio troppo bene a Sonic Sonia per contraddirla...
anche se ha torto marcio...
quindi mi ritiro...

[personology] ???

Anonimo ha detto...

ma parlando di inghilterra, o gran bretagna più in generale...
perchè non nominare i MUSE??
anche se col brit pop c'entrano poco!

Anonimo ha detto...

una cosa è certa, MT:
dopo l'esternazione di Sonic-Sonia (non ho mai capito perché la nomavi Sonic, ma vabbé...), dicevo, dopo l'esternazionr di Sonia, non ti invierò il box Brit-
Pop, come inizialmente progettato... tanto sembra che, secondo la Divina Sonic, sia una chiavica... lo terrò per me, sui sordi e skuallidi scaffali di musica bit...

abbasso il desiderio di condividere la musica con enziaddio...
viva il folk-rock!
viva il milan!!!

loopdimare ha detto...

you've got the power.
da pochi minuti hai la possibilità di gestire il bloggone che ti lascio in eredità.
fanne buon uso

majorTom ha detto...

Ehi Sonic Sonia! Qual buon vento! E' sempre un piacere averti qui, lassa perde quel rosicone di zio agnul.......lo sai che per lui la roba brit è peggio della kryptonite per superman! Torna presto a trovarmi!

Anonimo ha detto...

E vabbe'... tutta questa polemica ha fatto si' che rispolverasi dagli scaffali dei cd che non ascoltavo da secoli...
Ieri sera serata Gene ( visti ben due volte dal vivo in concerto, ad Aviano, locale stracolmo di americani che li osannavano )...
Alla faccia del brit che si ascolta solo in britannia.
E mi sento di nominare "Olympian" quale loro canzone rappresentativa!
Buon w.e.!
s.

valerio ha detto...

Gene?

i mericani, ieri sera, non saranno stati strafatti per i GENE... ma di GIN (il distillato di ginepro)...
avrebbero osannato perfino Nino D'Angelo...

infatti i Gene non hanno mai chartato, in USA, né come singoli né come album...

in ogni caso l'unico loro pezzo discreto è
"Be My Light, Be My Guide",
anche se il brano del boxone,
"Sleep Well Tonight", da "Olympian", è quasi passabile

Anonimo ha detto...

Di tutti quelli che hai nominato preferisco gli Arctic Monkeys.
Li trovo piu' ruspanti.
I FF sono troppo furbi...

P.s. ma perche' " Polo Niutini"? che c'azzecca?

porillo

majorTom ha detto...

Niente.
Mi incuriosisce l'idea di un italiano di cui i britannici storpiano il nome inglesizzandolo.
Come se noi dicessimo bruce springsteen anzichè brius springstiin.

lastefy ha detto...

Voto e punto sui Kasabian

majorTom ha detto...

Buon voto.
Sono sicuramente i meno "spocchiosi" del quintetto.
E Clubfoot farebbe muovere il culo anche ai Sigur Ros.

Anonimo ha detto...

E i Razorlight?Non so se rientrano nel britpop e se sono from the UK..ma come sono da segnalare tra questi emergenti!
Tra questi che hai elencato, c'è almeno una canzone per gruppo che apprezzo.
Comunque come i Blur nessuno mai! :)

Viola

PS: bel blog!!

majorTom ha detto...

Ciao Viola, benvenuta.
I razorlight li conosco solo di nome, purtroppo.
Ma rimedierò.

Nelmiomondo ha detto...

Per me i più interessanti sono i Keane, invece fra quelli che hai citato senza dubbio i Franz Ferdinand (molta classe!)...e poi come ricordavo qualche post fa non dimentichiamoci che i Kula Shaker sono tornati e sono in grande forma...tornassero anche i Supergrass (erano geniali!!)il Britpop postrebbe rifiorire. Ora non posso che ascoltare David Vandervelde, che li scopiazza un po'...Ma non è male, te lo consiglio!
Baciops
Ceciops
W il BRITPOP!!

majorTom ha detto...

Eh lo so che ti piacciono i Keane.....ma io li trovo poco brit-pop e molto melodic, anche se catalogare ha poco senso.
Cioè sono in liena diretta con i Coldplay e a fianco dei Travis.
E trovo forzato confrontarli con Blur e soci.
Kula Shaker e Supergrass invece sì.
E, sollecitato dalla vostra partecipazione, aggiungerei anche i Supefurry Animals, i miei gallesi preferiti!
Mitico il video di GOLDEN RETRIEVER in cui erano impellicciati come yeti o appunto come retriever.

squisi ha detto...

Io ne conosco parecchi, di questi gruppi, perchè il rocketto britannico mi piace, mi diverte. Però, siamo sinceri, se si parla di musica, bisogna prendere in considerazione altra gente; a me gli Arctic, i Kaiser, I FF, Kula Shaker, Blur e via dicenco mi divertono molto, li metto su quando faccio delle serate, feste, perchè si ballano. ma si ballano, e anche meglio, anche i Subsonica. Il rock, quello fatto per benino, al momento lo fanno i Radiohead e i Pearl Jam, che sono a stelle estrisce ma adorano da sempre gli Who.
Del resto, io amo il jazz e posso garantire che ci sono degli ottimi musicisti in giro, anche italiani, ma la storia, e la musica, l'hanno fatta quelli che ormai sono morti, ainoi.
Saludos