mercoledì 10 settembre 2008

XTC - No Thugs in Our House

Ascoltate questa canzone, ne vale veramente la pena.

E’ uno dei migliori pezzi degli XTC, band che qualcuno ha definito la seconda miglior pop band inglese dopo i Beatles (e non l’ho detto io!).

Uno dei pochissimi gruppi nel music business ad accoppiare livelli altissimi di musica e di testi.

Uno dei pezzi con i suoni più duri dell’intero repertorio della band, contenuto in quel capolavoro di album che è English Settlement (Virgin - 1983).

La canzone è di Andy Partridge, una delle due colonne portanti del songwriting assieme a Colin Moulding.

Ascoltando la canzone non si può fare a meno di notare i riferimenti sonori che sono germogliati a pioggia nelle band inglesi degli anni '90 e del 2000.

Ma soprattutto leggendo il testo non si può fare a meno di notare quanto ancora sia ancora attuale questa tematica: la difficoltà di comunicazione e l’incomprensione figli-genitori.
Avremo anche noi in casa un delinquente pensando invece di avere un angioletto?
Halleluja!

NO THUGS IN OUR HOUSE


“The insect-headed worker-wife will hang her waspies on the line;

The husband burns his paper, sucks his pipe while studying their
cushion-floor;
His viscous poly-paste breath comes out,
Their wall-paper world is shattered by his shout,
A boy in blue is busy banging out a headache on the kitchen
door.

And all the while Graham slept on,
Dreaming of a world where he could do just what he wanted to.

No thugs in our house, are there dear?
We made that clear,
We made little Graham promise us he'd be a good boy.

No thugs in our house, are there dear?
We made that clear,
We made little Graham promise us he'd be a good boy.

The young policeman who just can't grow a moustache will open up
his book,
And spoil their breakfast with reports of Asians who have been
so badly kicked,
Is this your son's wallet I've got here?
He must have dropped it after too much beer.
Oh, officer, we can't believe our little angel is the one you've
picked. and

And all the while Graham slept on,
Dreaming of a world where he could do just what he wanted to.

No thugs in our house, are there dear?
We made that clear,
We made little Graham promise us he'd be a good boy.

No thugs in our house, are there dear?
We made that clear,
We made little Graham promise us he'd be a good boy.

They never read those pamphlets in his bottom drawer,
They never readthat tattoo on his arm.
They thought that was just a boys club badge he wore,
They never thought he'd do folks any harm.

The insect-headed worker wife will hang her waspies on the line;

She's singing something stale and simple now this business has
fizzled out;
Her little tune is such a happy song
Her son is innocent,
He can't do wrong,
'Cos dads a judge and knows exactly what the job of judging's
all about.

And all the while Graham slept on,
Dreaming of a world where he could do just what he wanted to.

No thugs in our house, are there dear?
We made that clear,
We made little Graham promise us he'd be a good boy.

No thugs in our house, are there dear?
We made that clear,
We made little Graham promise us he'd be a good boy.”

16 commenti:

porillo ha detto...

Li ho sempre considerati un po' troppo "intelligenti", almeno allora.
Al tempo preferivo brani piu' "hard", piu' diretti al ventre...
Anche se ho amato alla follia un brano: Wonderland.
Ora riconosco pero' la loro importanza e l'influenza che hanno esercitato su quelli che sono venuti dopo...

fischietto ha detto...

ah,ah,ah....

Anonimo ha detto...

Quando essere "troppo intelligenti" diventa un problema... Però nel rock in effetti è considerato un grosso difetto, il rock secondo "la vulgata" dev'essere non meditato ma di pancia, cagato come viene viene, perchè quando sei "ar cesso" non è che ti poni problemi etico-estetici e meno che meno "di contenuto"...
Vabbè, chiaro che Porillo non voleva dire ciò, ma è vero che lo sostengono invece fior di critici del rock "pensato", per i quali ci si sarebbe dovuti fermare alla clava elettrica.
Saluti.

arc

andy candy ha detto...

Intanto, schierarsi: XTC tra i più grandi di sempre. No contest.
Troppi difetti tutti insieme: capacità di scrivere canzoni sontuose (solide, accattivanti e non ruffiane), attitudine intelligentemente scanzonata (che nel rock è veramente un peccato quasi irredimibile!), una storia musicale assai dinamica (con fasi parecchio distinte tra loro pur col marchio XTC stampigliato sopra), i problemi di Partridge col palco (e conseguente allontanamento dalla mistica del concerto).
Arc il tuo commento introduce riflessioni tangenti davvero importanti, perchè c'è rock cagato immenso e tanto, troppo rock cagato e non che fa solo cagare. Per rimanere nello scatologico. E soprattutto nel paese dei cachi davvero troppa gente che non ha capito un cazzo di cosa sia il rock (perdonerete il francesismo). Sarebbe un bel post.
PS Mi incuriosisce molto la top ten estatica (veramente tosta, per gli appassionati).
Ciao!

fischietto & canto ha detto...

ah,ah,ah....

majorTom ha detto...

Top ten estatica moooolto moooolto difficile.
Io amo più alcuni pezzi di altri, ma trovarne da scartare è impresa improba.
Chessò.....come dimenticare l'esplosione di Helicopter o l'incedere da caposcuola di Making plans for Nigel?
Ma anche in tempi a noi più vicini, le cadenzatissime Peter Pumpkinhead e/o The smartest monkey?
O le scombicchierate Poor skeletons steps out o Scarecrow people?
Generals and majors, English roundabout....
No, impossibile.
Ogni canzone è un cesello.
Non si possono mettere in fila.

Strato2006 ha detto...

Non li conosco, e non posso ascoltarli qui. Azz ripasso più tardi...
Ciao
Giorgio

Anonimo ha detto...

La Top Ten degli XTC è quasi impossibile causa il livello sempre piuttosto elevato di ogni album praticamente per quasi tutti i brani; lo testimonia d'altra parte l'iperproduttività di Partridge che ormai ha pubblicato parallelamente una decina di "Fuzzy Warbles" (album in proprio) oltre che a altri album con, a caso, un Blegvad o un Harold Budd... ha praticamente scritto tutti o quasi i brani di 2 album dei Dukes of Stratosphere, e, di fatto, è il compositore anche del 75% di tutti i brani XTC.
Tale incontinenza si è ulteriormente manifestata nella produzione (vinilica) di ben 3 doppi album nei primi dieci anni del gruppo, quando solitamente simili uscite sono per qualunque altro gruppo un evento da spendere ogni 7/8 anni, e magari giusto per i "Live".
Tutto questo "grasso che cola" costringe a scegliere tra l'ottimo mentre il resto viene di tanto in tanto confezionato in ulteriori album comunque degnissimi: ho ascoltato un paio di "Fuzzy" e li ho trovati notevoli, pur in assenza delle raffinatezze di Moulding.
Per quest'ultimo poi, il discorso si fa quasi penoso... forse causa la straripante personalità del socio è costretto a pubblicare solo diamanti a molti carati, un po' come succedeva a Harrison nei Beatles. Non è un caso che fra i brani migliori degli XTC ci sono quasi tutti quelli che ha composto.

Quindi è possibile giusto una scelta di pezzi da novanta dis-obiettiva al massimo. I ci metto questi (alla rinfusa):

1 Roads Girdle the Globe
2 Complicated Game (M)
3 Generals and Majors (M)
4 Paper and Iron (il testo è fomidabbile!)
5 Yacht Dance
6 Jason and the Argonauts
7 Wonderland (M)
8 I Remember the Sun (M)
9 The Man Who Sailed Around His Soul
10 The Major of Simpletown
11 Scarecrow People
12 Cynical Days (M)
13 All of a Sudden
14 Ten Feet Tall (M)

con la (M) sono quelli di Moulding: 6 su 14!

arc

Montag ha detto...

Favolosi XTC. Top 10 a caldo, così...
- Day in day out
- Making plans for Nigel
- All of a sudden
- My bird performs
- The disappointed
- Books are burning
- Dear God
- Ladybird
- Senses working overtime
- Ten feet tall

Montag

Strato2006 ha detto...

Azz... sentiti, ma non sono per me...
Ciao
Giorgio

PF1 ha detto...

confesso la mia poca cultura sulla band, ma ho Dear God è uno di quei pezzi che mi si insinuò nel cervello e non ci è mai più uscito.
Ahimè non riesco a vedere il brano che dici tu, ma lo cercherò...

henry ha detto...

solo per dovere di cronaca, e visto che se ne è parlato qualche giorno fa, qui potete sentire i pezzi del nuovo album dei queen + paul rodgers.
sia chiaro che io non mi assumo responsabilità...
http://www.clearspring.com/widgets/48ca400e0293abad

Anonimo ha detto...

Stè ce l'hai il coccodrillo per
RICHARD WRIGHT?

Ho appena letto che ci ha mollato un grande, a 63 anni, uno che ha composto per i suoi Pink Floyd grande musica.

P.S. Andy fatti vivo se no ci preocccupiamo.

arc

Valerio ha detto...

massi massi,
non li conosco come dovrei, sono bravi come tutti dovrebbero essere, hanno fatto troppi album per capire da dove dovrei cominciare e continuo sempre a rimandare...succede...

fine del saluto che tornare dopo una settimana, e che settimana, mica e' facile.

AndyPF ha detto...

Ciao, Arc.
Già, era un grande. Tra l'altro aveva anche partecipato all'ultimo tour di Gilmour (procuratevi il DVD...), con grande interpretazione.
Mi incavolai a bestia con Waters che disse che non si impegnava a fondo in The Wall. Poi infatti in The Final Cut non c'era...
Sono rimasto molto rattristato, anche perchè così sarà impossibile vederli riuniti.
Il live8 rimarrà quindi un punto di arrivo...

FrammentiPastello ha detto...

Magici XTC ...dall'inizio (1977) alla fine (2001)
Grandi
E' sempre bello vedere altre persone interessate al gruppo
Ciao