martedì 2 settembre 2008

LA BEST FIVE DEI POLICE



1. Message in a bottle
Colpisce in pieno il bersaglio grosso al momento giusto: pubblico, classifiche e critica urlano di SOS. Un riff e un ritornello che sarebbero (giustamente) passati alla storia.

2. Reggatta De Blanc
Il più bel cambio-tempo di tutti i tempi.
Quando a 2/3 della canzone Stewart Copeland modifica il ritmo passando da un reggae-rock ad un rock veloce, aggressivo e incalzante e la chitarra di Andy Summers infila tre o quattro degli assoli più taglienti che i Police abbiano mai concepito anche il più fantastico dei cori stinghiani (ioooo ieeeee ieio) va nel dimenticatoio. Un masterpiece.

3. Roxanne
Per i contenuti, per il romanticismo dolente, per la magica formula reggae-rock (questo era il primo LP del trio, quello ancora un po’ punk ma anche no) per una delle più belle interpretazioni canore di Sting. E’ ormai diventato uno Standard eseguito a tutte le latitudini (sì, anche nei bordelli).

4. So Lonely
Ci ho un debole per questo pezzone rock, per il breve ma maligno assolo di Andy, per le urla sguaiate di Sting in fine di canzone che sono state poi abbandonate per sempre a favore dei consueti toni patinati, per la clamorosa arrembante batteria di Stewart, per uno dei più grandi refrain del rock di sempre. Non è la canzone più originale dei Police, ma probabilmente la più impattante e la più adatta alle arene.

5. Bring on the night
Un caso a parte. Una canzone ancora oggi sospesa nel tempo e nello spazio. Un arpeggio etereo che induce al sogno completato da un ritornello alla take it easy. Una batteria discreta che sembra provenire da Kingston Town e che invece arriva da Londra via Stati Uniti e progressive rock. Dopo averla ascoltata si stenta a credere che dietro ci siano tre biondi.

IN PANCHINA (ma che panchina! Tipo le panchine lunghe del Milan e dell’Inter)
Bed’s too big without you (grande dub!)
Sinchronicity II (il canto del cigno)
Walking on the moon (elogio dell’Ubriachia)
Wrapped around your finger (forse il miglior testo in assoluto dei Police)
Bombs away (misconosciuta, perfetta)
Too much information (quattro passi nel funky)
One world (is enough, for all of us! Bella bella bella)
Can’t stand losing you (sta qua perchè ha le stesse valenze di So Lonely e perchè sennò la foto prima del titolo?)

25 commenti:

denise ha detto...

per me la "mejo" è Walking on the moon..!
ciau

Anonimo ha detto...

Concordo per i primi 2 posti Stè, per gli altri 3 è dura la scelta...

anche a me comunque piace molto Too Much Information, proprio a proposito della valanga di informazioni di questi (e dei prossimi) anni...

Di "Ghost" ancora "Ungry for you" cantata in parte in francese e Sting slegava proprio bene... ma chissà se il francese fosse decente, boh.

Syncronicity II ? Beh, forse hai ragione. Ma io ero innamorato di King Of Pain.

Per la pachina: Deathwish, Spirits in the Material World, Man in a Suitcase (ska!), Roxanne, Driven To Tears (eccetera).

arc

countryfeedback.splinder.com ha detto...

Roxanne, Message, Bed's too big.

Poi un sacco di altre; band immensa.

PF1 ha detto...

Message in a bottle merita anche solo per la batteria.... Geniale!
Roxanne non si tocca.
Bring on the night. Per me ormai la versione più bella è quella di Sting live con i Blu Turtles. Solo l'assolo di piano di Kirkland, vale l'intero brano.
Personalmente passo dalla panchina al campo Walking on the moon (evocativa!), Wrapped around your finger e la splendida Sinchronicity II.

liveon35mm.com ha detto...

Boh...

e' uno di quei gruppi che adori a 17 anni (il loro the singles e' uno dei primi 10 Cd che ho ocmprato).

Mi persi il concerto del palaeur 1984 ero troppo piccolo e fini' a molotov e cariche della polizia.

Vidi Sting da solo nel 1987 al flaminio, era gia leccatino, faceva Little Wing togliendo tutto il bello di Hendrix e lasciando un rock da sala d'attesa.

Poi qualcuno mi tradusse Russian e decisi per sempre che era ora di lasciar perdere.

Insomma, e' l'unica band che si e' riunita e non mi e' venuto in mente nemmeno un po' di andare a sentire.

Stewart Copeland SONO i police.

ho pontificato, pure male
ciao
Vale

Anonimo ha detto...

io invece sono andato alla reunion, ma, come é ovvio, é stato triste.
colpito da quanti hanno citato, prima il maggiore, bed's too big, effettivamente un grande dub: la cosa che mi colpisce é che Sting riesce a cantarlo e a suonare il giro di basso che é tutto "storto" nello stesso tempo. non é semplice.
poi c'é il reggone di masoko tanga, ultima di outlandos, pure un pezzo potente

fw

Anonimo ha detto...

"e' uno di quei gruppi che adori a 17 anni"... può darsi Valerio. Io nel '79 (cominciai con Reggatta) ne avevo 15. Però al di là delle pose le teste ossigenate, il nome da rutto, il gruppo c'era da subito: Copeland aveva già cominciato con i Curved Air anni prima, Sting coltivava il jazz sul balcone, Summers più vecchio degli altri era già amico di gentaglia prog tipo Fripp, Coxhill ecc.
Non erano sbarbe voglio dire, purtroppo o per fortuna all'epoca ci stava solo il punk, e siccome volevano riuscire spudoratamente a emergere lo fecero essi pure, inventando un po' di cose che come al solito c'è sempre quello che "ma anche gli UB40" ... di fatto era il classico "dai al mercato quel che vuole" finchè non riesci a educarlo.
Sicchè loro facevano il punk dicendo ai concerti (testuale): "ora beccatevi sta' monnezza punk".
Volevano arrivare al successo nel marasma della nuova ondata ma avevano ragioni da vendere.
Lo fecero in modo spregiudicato e un po' ruffiano. Come sempre in questi casi suscitando nette antipatie o ciechi entusiasmi.
Comunque una band che ha segnato quegli anni.

arc

liveon35mm.com ha detto...

Diamante,
scusa e' OT ma forse t'interessa...a me e' venuta voglia di andarmele a sentire, a parte life on mars le altre non mi vangono "cosi' al volo"

---
David Bowie to release his own favourite tracks on compilation

...Rather than a greatest-hits compilation, it features 12 tracks spanning Bowie's career, which he said he "never seems to tire of", as well as two tracks exclusive to this CD....


'Life On Mars?'
'Sweet Thing/Candidate/Sweet Thing'
'The Bewlay Brothers'
'Lady Grinning Soul'
'Win'
'Some Are'
'Teenage Wildlife'
'Repetition'
'Fantastic Voyage'
'Loving The Alien'
'Time Will Crawl'
'Hang On To Yourself'

http://www.nme.com/news/david-bowie/39480

-
Buonagiornata
Vale

andy candy ha detto...

Dodici anni e ricordarli. Nel 79 Heart Of Glass, My Sharona e Message In A Bottle furono la trimurti che mi annunciò l'esistenza di un mondo musicale altro. I Police li ho abbandonati ai ricordi abbastanza in fretta ma quella canzone è un miracolo, ha ragione il Maggiore. Il finale, poi, con la chitarra di Summers sugli scudi è ancora uno dei brividi più grandi che provo.

Strato2006 ha detto...

Mah, non è facile... metterei:
1. Message in a bottle
2. Roxanne
3. Bring on the night
4. Walking on the moon
5. Every breath you take (è ancora Police, no?)
Ma mi rendo conto che è una bella guerra...

Strato2006 ha detto...

Eh, anche King of Pain non scherza proprio...

Anonimo ha detto...

Scusate.... ma di "De Do Do Do De Da Da Da".. non parla nessuno?

mah!


Anonimaqui

henry ha detto...

complimenti a chi mi ha ricordato masoko tanga!
io direi so lonely (prima), invisible sun, king of pain, wrapped around your fingers, e perchè no, every little thing ecc...

off topic, sul suggerimento di valerio: major, ma secondo te, loving the alien è tra le 12 canzoni di bowie che non stancano mai...? mah...
e soprattutto: tra bootleg rieditati (santa monica), greatest hits, ecc..., ma non è che il nostro oramai è andato del tutto in pensione...?

Anonimo ha detto...

Stè, hai già scritto un po' di coccodrilli per i vecchi del rock?

arc

Anonimo ha detto...

aaahhh, life on mars, noooooooooo!!
ma come si fa a non stufarsi di quel pezzo, superati i 17 anni, come???

FW

JohnnySladge ha detto...

Ben ritrovato Major!
In linea generale concordo con tutto e tutti... ma toglietemi Sting.
Domanda: ma il Traspa non commenta mai qui?
J.C.

fransuase sagan ha detto...

bonjour tristesse!
come si può ascoltare simile merdaccia?

questo la gente "illuminata"
si chiede angosciata...

majorTom ha detto...

Grazie a tutti per la partecipazione.
Alcune risposte a vostri spunti.

@valerio: li adoravi a 17 anni perchè era quella la tua età al momento del boom. Io ho sempre pensato che la loro musica fosse più "adulta" della media della musica pop.

@valerio e henry: Per quanto riguarda Bowie, sono perplesso. Ci sono alcuni brani di seconda fila, magari all'epoca rovinati da un pessimo arrangiamento (Loving the alien) o affogati in LP orrendi (Time will crawl). Secondo me il furbastro sta tentando di tirare su le vendite degli LP slow moving...Ad ogni modo Lady Grinning Soul e Teenage Wildlife meritano di essere "ripescati".

@arc e fede: reunion tristissima, io non sarei mai andato, ricordate la lettera aperta che scrissi a Summers e Copeland pregandoli di non rispondere all'appello? :-)

@svariati di voi: ok convinto, King of pain in effetti merita almeno la panchina.

@anonima qui: de doo doo doo è un divertissement, non sta fra i pezzi chiave. Ci starebbe se avesse solo la strofa (stupenda) ma non il ritornello (orrendo). E penso la stessa cosa di Don't Stand so close to me.

@johnny sladge: traps non commenta qui perchè presumo non gli interessino i temi, chissà.

majorTom ha detto...

Piuttosto, Henry: del nuovo disco di Paul Rodgers + Queen cosa pensi?

Strato2006 ha detto...

Ahhh, argomento "de fuego"... ;D

valerio ha detto...

io gia' pensavo male dei Queen con Freddy, pensa col cantante dei Free...come? c'hai ragione non sono Henry!

buonasettimana

henry ha detto...

ti dirò...
ho comprato il live dell'altro anno perchè nel mio piccolo sono anch'io un maniaco compulsivo, ma non l'ho mai ascoltato.
poi ho sentito il singolo (c-lebrity, o qualcosa di simile) e prima che l'annunciassero avevo già capito chi era: è un disco solista di brian may, suonato con alcuni vecchi amici. o, se preferisci: grandi professionisti, piacevoli da ascoltare se ti piace il genere, ma i queen sono (erano) un'altra cosa...

Anonimo ha detto...

Ciao Maggiore e ciao a voi tutti.
I'm back!

Comunque, i Police li ho sempre ritenuti robetta.
Mi piacciono "So Lonely" e "Wrapped around your finger".

Pogo.

majorTom ha detto...

pogo, eccheccappio ti devo dire?
Che solo un'altra persona al mondo avrebbe potuto usare il termine "robetta" con una band che ha fatto la storia del rock?
Comunque bentornato.

Anonimo ha detto...

Eh, lo so.
Ho avuto un buon maestro!

Pogo.