giovedì 15 luglio 2010

E Inferno sia

Milano si sta sciogliendo e non esiste possibilità alcuna di fuga anche perchè la scorsa settimana ero scappato a Firenze e l'ho trovata già rasa al suolo.
Solo l'alta montagna ci può salvare ma io, ahimè, non ci posso andare.
Per cui siamo per forza destinati all'Inferno. No way out.
E quindi, se dobbiamo andare là, muniamoci di armi adeguate.
La prima, l'ironia. Come disse il grande Groucho zio henry dice Mark Twain (probabilmente ma sono in corso accertamenti) Oscar Wilde "il paradiso lo preferisco per il clima, l'inferno per la compagnia". Bon, approvato.
La seconda, la musica. E chi meglio di loro???????
HELL???????
HELL AIN'T A BAD PLACE TO BE!!!!!!!!
Il grande Bon ci sta aspettando.
Let's go! halleluja!

PS Ma il presentatore non sembra anche a voi Hugh Grant coi capelli lunghi?
AC/DC Hell Ain't A Bad Place To Be live in 1977 in London

10 commenti:

unwise ha detto...

e la Laghi-Milano mi diventa Highway to Hell!!! :)))

DiamondDog ha detto...

Una decina di giorni fa sono andato a Barzio e sono tornato a Milano la domenica sera.
Non ho fatto la Milano-Laghi ma quella che viene da Como, come cacchio si chiama.
Verso Lecco sembrava veramente di iniziare la discesa agli inferi.
In tangenziale est alle 23 c'erano 32 gradi.
Bruceremo vivi tutti quanti, se non riusciamo a fuggire!!!

PS E, in tema, recupererei anche Gene&Paul con la celeberrima "Hotter than Hell".

Resto In Ascolto ha detto...

Anche qui da noi. nonstante il mare, in questi giorni si boccheggia e come Unwise ieri mio figlio, entrato in auto, ha preso il lettore mp3 e ha tirato fuori Highway to Hell ... segno dei tempi estivi
un afoso saluto

ZioHenrypignolo ha detto...

la citazione dovrebbe essere originariamente di mark twain. poi l'hanno ripresa in molti, tra cui freddie mercury, ma diamo a cesare ecc...

DiamondDog ha detto...

Ciao zio. Lo sai che incuriosito dalla tua osservazione (sempre gradita) ho cercato di documentarmi sul tema (ero andato un pò a braccio.....confesso) e il padre di quella citazione sembra essere addirittura Oscar Wilde!!!

Anonimo ha detto...

ovvio che fosse oscarwaild!
da buona checca cercava compagnie "contronatura"...
e dove trovarla, se non all'inferno, la "buona compagnia" da lui agognata?

Valerio ha detto...

io sapevo Oscar Wilde infatti... boh.

comunque meno di 20 gradi qui, se volete fare un salto.

Quanto all'inferno, "To hell with good intentions" di McLusky potrebbe fare al caso giusto.

poi ti volevo dire dell'ennesimo tribute album a davidino tuo, nomi minori ma interessanti, la versione di Suffragette City di A Place to Bury Strangers la voglio sentire a tutti i costi.
http://www.thelineofbestfit.com/2010/07/bowie-tribute-album-to-feature-duran-duran-warpaint-place-to-bury-strangers-more/

Anonimo ha detto...

in verità all'inferno si spera anche nelle mignotte con un po' di buona musica..... eccheccazzo

Harmonica ha detto...

confermo; qui a Firenze ci si strugge! siamo quasi a quaranta gradi e allora dagliene di AC/DC !!

Fran ha detto...

oh, Bonny Boy...

ma lo sai, Tom, che anch'io (coincidenza) sto sui canguri da qualche tempo?

ps. dal caldo non c'è difesa.