giovedì 18 novembre 2010

It's Over - Michael Sembello

Della serie pop-snob 3.0 o non mi ricordo quale versione siamo arrivati vi posto un pezzo dimenticato da Dio e dagli uomini, quanto giustamente non so.

Michael Sembello, chitarrista turnista da studio di ottimo livello tecnico, è passato alla storia (....) per MANIAC, il pezzo guida di FlashDance, film di grande successo degli anni '80.

Soprattutto è passato alla storia per l'assolo contenuto in quella canzone, un piripacchio mica da ridere che ha fatto restare un paio di notti insonne con le cazzabubbole anche il buon Eddie Van Halen (un paio di notti e basta eh, che poi l'ha imparato e gli ha fatto un culo così).

Però il buon Michael, sulla scia del successo di Maniac, pubblicò un discreto album che allora veniva classificato "easy listening", termine abbastanza vuoto ma che antesignava il pop-snob di harmonichiana e euterpiana memoria.

Niente di particolarmente valoroso, solo una manciata di canzoni scritte con sapienza e suonate bene con ottimi session men.

Tra queste segnalo la bossa nova lenta di IT'S OVER (mah, sarà bossa nova o mi sono inventato una stronzata?) pezzo che comunque si fa ascoltare e che potrebbe andare anche bene per tirare una bella riga sopra il blog.......

Hasta la victoria siempre.



it's over- Michael Sembello

13 commenti:

Harmonica ha detto...

qui siamo in ambito "pop californiano" o pop west-coast che dir si voglia. Se ti piace il genere o vuoi saperne di più, ti invito a fare un giro sull'altro mio blog, http://wudoctor.blogspot.com/, dedicato a questo genere di suoni. Un grande del genere è il misconosciuto Bill LaBounty, un grande.

DiamondDog ha detto...

minchia harmonica sembriamo due carbonari che parlano in segreto di una rivoluzione sotterranea......oggi se non hai un blog dove parli dei Massimo Volume o dei Japandroids (con tutto il rispetto eh) non sei nessuno!!

:-)

Lucy ha detto...

Ricordo solo Maniac, in quel 1983 si sentiva ovunque ;)

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

di sembello conoscevo solo maniac, pezzo decisamente geniale. questa non mi sconfinfera

ma con tirare una riga sopra il blog, intendi una riga di coca?? :D

unwise ha detto...

Sembello è bravino, ma non credo che Eddie ci abbia perso il sonno... il tapping di maniac mi sembra piuttosto basic...credo fosse una sorta di tributo!

DiamondDog ha detto...

per quanto riguarda l'assolo di "maniac", a parte il tributo a Eddie sul finale dell'assolo (sono d'accordo, difatti il mio riferimento alla perdita di sonno era ironico) bisogna dire che la scelta della linea melodica e anche lo sviluppo in crescendo è notevole.
Me lo ricordo quasi nota per nota...

Mr Montag ha detto...

Non lo conoscevo, a parte Maniac.
Ammetto, in questo caso, notevoli difficoltà ad apprezzare i suoni.
Forse sono troppo debole io. :)

DiamondDog ha detto...

La canzone per me è bella, è l'arrangiamento che suona farlocco.
Come dice harmonica sono i suoni tipici del pop californiano di classe degli anni '80 e si sentono tutti gli anni.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
DiamondDog ha detto...

Ma forse opterei per un Michael McDonald di serie B o un David Paich di serie C, più che un Donald Fagen di serie D....sono un pò in dubbio...

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
DiamondDog ha detto...

Azz....mica ho usato due nomi di nicchia eh, negli Stati Uniti sono due divinità o quasi....
Dennis DeYoung?
Kevin Cronin?
Neil Schon?

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.