sabato 31 dicembre 2011

Rolling Stones minori: Heaven



Finiamo questo 2011 con un titolo pieno di speranza....e con il ricordo di una band che non si è mai sciolta perbene ma si è piano piano smandrappata .... sfrastagliata .... decalcificata, ecco.
L'ho detto tante volte che mi sento anche un pò rincoglionito per davvero ma è facile oggi sparare sulla vecchia baldracca con la giacca rosa che non smetterà di sculettare finchè avrà fiato per vivere o sulla mummia vivente che sembra sempre di più la sorella di barbara alberti che un chitarrista del delta.
Ma gli STONES sono stati i più grandi per me. La più grande band di sempre. I Beatles sono fuori classifica non li ho mai visti come una band. Non saprei come giudicarli se non come il perfetto connubio sinergico di due (forse tre) geni.
Ma gli STONES erano LA band.
E adesso che si è da poco celebrata la riedizione supermasterdeluxe con inediti autografo e cazzi e mazzi vari è però necessario ricordare che SOME GIRLS, pur superbo, non è affatto l'ultimo grande album degli Stones.
TATTOO YOU, che lo segue di   3 anni (giusto, alex), nel 1981, è il canto del cigno.
Dicheno sia pieno di outake di black and blue e di some girls, questo disco incredibile.
E allora?
Sentite questo pezzo qua, HEAVEN: ma come si fa a pensare che sia stato concepito, scritto, suonato e cantato dai ragazzi? Ci credereste se non fosse vero? Chitarra twangy batteria a spazzola Una chitarra leggera accarezzata semplice semplice, la batteria che ticchetta il tempo sul bordo del rullante (grazie allelimo per la dotta rettifica), cantato in falsetto melodia eterea ai limiti della psichedelia (mi piace giusy, ok) e via si stampi nella memoria.
Il classico pezzo "minore" degli Stones (me ne verranno in mente molti altri non temete, ho inaugurato l'ennesima rubrica che spero di non dimenticare come al solito nel pozzo delle etichette) che surclassa tante hit più facili e celebrate. Il pezzo che dimostra di che pasta erano fatti i satanassi, e che rende questo album inarrivabile non da solo ovviamente ma assieme ad altre "cosucce" come Start Me Up, Waiting on a friend, Slave, Hang Fire.
Buon anno amici.

22 commenti:

Totonno58 ha detto...

Insomma, caro DD, mi stai dicendo che devo andare a ripescarmi Some girls e Tatoo you e che li ho colpevolmente ignorati all'epoca?!:)

DiamondDog ha detto...

Pentiti immediatamente :-)

Io arriverei almeno fino a Voodoo Lounge ma mi rendo conto di essere un pò di parte...
quindi dovendo "garantire" al pubblico un briciolo di serena obiettività di giudizio dico sì: Tattoo You è l'ultimo dei grandi album degli Stones e in quanto tale non può essere sconosciuto a chi ama il Rock. Quelli dopo si vive anche senza.

brazzz ha detto...

per me son finiti prima,in effetti,ma a parte questo,gli ukltimi 30 anni son talmente ridicoli,cavolo...diventare la caricatura di sè stessi è la cosa peggiore che si possa fare,per chiunque..quindi mi ascolto altro..eh..
comunque,oggi è giornata di auguri..buon anno carissimo amico..ciao!!

Euterpe ha detto...

Pezzo fantastico da uno dei dischi migliori di tutti gli anni 80.
per quanto riguarda i Rolling e quel decennio, a seguire vennero Undercover e Dirty work piuttosto scarsi e poi la risalita di Steel wheels.Concordo che voodoo lounge sia un buon album

Lilium ha detto...

A me piacciono un sacco!!
Mi devo preoccupare? :(

Buon anno nuovo!!!

Alexdoc ha detto...

Io sono di parte almeno come te (se non di più), e condivido i pareri sui "ragazzi" e sui loro eterni rivali (finti?), compreso "la sorella di Barbara Alberti" che mi ha assai divertito.

Anch'io amo molto i "pezzi minori" degli artisti a me più cari, e nel caso specifico "Tattoo you" (devo correggerti: 3 anni dopo Some girls, non 4) è anche per me l'ultimo loro grande disco, poi per arrivare a uno "buono" si salta direttamente al 1994, ben 13 anni dopo, col salotto vudù. Da qui in poi, meglio sorvolare completamente...

Senza contare che a me non dispiacque pure "Steel Wheels", forse perchè arrivava dopo due fra i peggiori album non solo delle Pietrone, ma di tutta la decade, il che ne accentuò il valore. Di quegli anni di "buco nero" e scioglimento mascherato male, salvo solo "Sleep tonight" (la preziosa ballatona notturna con cui Sua Keithianità chiudeva con un inatteso scarto da fuoriclasse il del resto pessimo Dirty Work), una delle mie canzoni "sigla di una vita".

Buon 2012!

DJazz ha detto...

si, forse Tattoo è l'ultimo grande disco.
io vorrei dire qualcosa sul gruppo che poi ha fatto altri dischi decenti (tipo Voodoo loonge) ma senza brani degni di nota: sono stati sempre una band solida (dimentichiamo pure le stonature dei cori, prima che assumessero i coristi) però da secoli dal vivo sono improponibili (non per la qualità del suond che tiene bene) ma perchè Mick è semplicemente INGUARDABILE.

Lucien ha detto...

Il meglio l'hanno dato nei 70's, poi da lì in avanti perfetta gestione del marketing,

Buon anno a te e a tutti gli amici bloggers.

giusy ha detto...

Un pezzo psichedelico, nell'ottantuno.
Buon 2012!

allelimo ha detto...

La cosa che più mi piace dei Rolling Stones è che, resisi conto di non aver più nulla da dire, si sono coraggiosamente sciolti nel 1972, dopo "Exile on Main St.", risparmiandoci così quarant'anni di dischi inutili.
Magari non è importante, ma è per la precisione, una piccola nota tecnica: la batteria non è suonata con le spazzole, il suono che si sente è un rimshot (= colpo con la bacchetta sul bordo del rullante), e la chitarra non ha nulla di "twangy", è una semplice chitarra elettrica con pochissima distorsione ("crunch").

Buon anno a tutti.

DiamondDog ha detto...

@brazz e lucien.....son finiti prima dipende dalla concezione che si ha degli Stones. Chi li vede "solo" come una rock band può avanzare la deadline della band di qualche anno a parer mio se invece intendiamo gli Stones "creativi" probabilmente Goat's Head Soup è l'ultimo passo anche se venuto mezzo male. E' chiaro che negli anni 70 è finito non solo gli Stones ma un preciso tipo di fare rock. Loro hanno deciso di andare avanti lo stesso.
Però a mio avviso la vera fase "caricatura" arriva nei tardi anni '80. E qui arrivo a

@djazz
d'accordo con te, quello che io giudico il maggior cantante vivente dopo daviddino, rispetto al quale è comunque più duttile e sanguigno, da alcuni anni è veramente inguardabile. A me ricorda davvero (non è una battuta!!) una di quelle zoccole che continuano a battere il marciapiedi anche da vecchie tirando sempre più in basso le tariffe e conciandosi a mascherone....un misto di tristezza e spleen che Mick avrebbe fatto meglio a darsi un pò più di sobrietà (qua imparando davvero da daviddino che è maestro di stile).

@ euterpe e alex
siete come me, confessate: la musica è come un maiale e non si butta via nulla e troviamo motivi di interesse anche in dischi orrendi. Io ti seguo benissimo (che dire dello splendido funky rock di "Suck on the jugular" presente su Voodoo Lounge?) ma gli altri penseranno inevitabilmente che siamo degli invasati. Ma sono solo un pò invidiosi.

@lilium
benvenuto (o benvenuta?)!

@giusy
gli Stones non seguono le mode sono le mode che seguono gli Stones, da sempre. :-)

@alle
grazie della matita rossa. Quando scrivo delle cazzate è giusto che le corregga. Ma la correzione "tecnica" cambia il senso del post? Sapere che la bacchetta batte sul bordo del rullante e non si usano le spazzole (è un errore orrendo me ne rendo conto ma l'orecchio di questi giorni è colpito da influenza bestiale) inverte il senso di quello che volevo trasmettere? Mah.

Alexdoc ha detto...

Diamond
Potremmo continuare all'infinito. Mi limito a una "Almost hear you sigh", su "Ruote d'acciaio", scippata dall'invidioso Mick al disco solista del suo autore Keef.

allelimo ha detto...

DiamondDog: ovvio che non cambia il senso del post, l'avevo già anche scritto: "...magari non è importante, ma è per la precisione..."
Però una batteria suonata con le spazzole e una chitarra twang hanno un altro suono, tutto qui.
Non ho parlato di errori orrendi (bella allitterazione) nè era necessaria la correzione fatta con il solito "sarcasmo" fuori luogo: non è un crimine avere delle conoscenze diverse dalle tue.
Poi si può dire che i Doors suonavano l'organo Hammond e che John Lennon era il bassista dei Beatles, o che i Joy Division usavano un campionatore Moog per le parti di tastiera: basta non avere interesse per la realtà :)
Basta và, buon anno ancora che qui cominciano ad arrivare gli invitati!

DiamondDog ha detto...

ok alleleofender (o alletama se preferisci), buon anno anche a te, adesso puoi andare a cambiare le pile all'orsetto.

Harmonica ha detto...

mick iagger la più grande troia del secolo passato. e ho detto tutto !

Harmonica ha detto...

ah, buon anno funk !

giusy ha detto...

Grazie DD per la citazione. Quoto armonica. Invito allelimo ad ascoltare il mio programma (http://deliradio.it) il lunedì alle 11, così può sfogarsi in chat e nei commenti (http://www.deliradio.it/program/music-around-the-world) con tutte le precisazioni e le lezioni che vorrà gentilmente fornirmi...
ABBIATE TUTTI UN 2012 FELICE!!!

giusy ha detto...

Ciao , come stai? passata l'influenza?

DiamondDog ha detto...

Sono abbastanza guarito, diciamo che ho acciacchi vari ma me la cavo.
Grazie per l'interessamento!

porillo ha detto...

Passo, e saluto. Del resto, nun zò.

DJazz ha detto...

maledizione di Allelimo, DD?

face ha detto...

a me piacciono poco...comunque bel giradischi!:)ciao