mercoledì 25 novembre 2009

Foo Fighters - The Pretender [Later... with Jools Holland]

Anche se io non ho mai amato particolarmente questo gruppo che trovo un pò carente di personalità, bisogna dire che spesso azzeccano le canzoni.
THE PRETENDER, non nuovissima, lo è. Azzeccata. Articolata, potente ma non heavy, con un bel riff e soprattutto un ottimo ritornello.
Un'altra delle innumerevoli incarnazioni di Mister DAVE GROHL, uno dei principali "personaggi-zelig" circolanti nel music business degli ultimi venti anni.
Zelig nel senso del film di Woody Allen, non della trasmissione comica.
Dai Nirvana ai Queens of the Stone Age, passando per i Foo Fighters e, latest, i già criticatissimi Them Crooked Vultures di cui non parlerò (l'han già fatto tanti, e ancora il disco non è digerito ma pare non essere niente di che) .
Da ricordare anche innumerevoli collaborazioni come quella con Lemmy nel progetto Probot.
Insomma, più che un uomo un prezzemolo.
Non un genio ma bravissimo a fare tutto.
Noi ce lo teniamo comunque molto volentieri, può stare dietro ai tamburi ma anche a cantare suonare la chitarra scrivere canzoni.
Lui grazie a Dio è qua con noi e non vorremmo mai che fosse di là con Kurt. Grande Dave, solo per essere "sopravvissuto", te le perdoniamo tutte.
Halleluja!

PS a proposito, notizie di Novoselic?

8 commenti:

Harmonica ha detto...

Sopratutto, a parte l'ultimo, non ha mai sbagliato gruppo e poi cosa volere di più da uno che ha dentro di se il sacro fuoco del rock'n'roll?

Alessandro ha detto...

Notizie di Novoselic freschissime direttamente dal Seattle weekly qui:


Krist Novoselic: How I Met Dave Grohl, the Biggest Guy in Rock and Roll

mrmontag ha detto...

Giustissimo.
Io molte cose dei Foo Fighters, tipo il primo album e canzoni sparse, le ho apprezzate parecchio. Dave Grohl dà l'impressione di credere sempre in quello che fa e di divertirsi parecchio, non sembra mai lì per caso o per interesse. Persino l'ultimo progetto, i Them Crooked Vultures, anche se non mi ha convinto, mi sembra una cosa fatta col cuore, per la voglia di suonare. E io questo lo apprezzo.
Poi, in effetti, è un sopravvissuto e di questo comunque lo ringraziamo, per esserci stato ed esserci ancora.

DiamondDog ha detto...

Riporto dall'intervista di Novoselis segnalata cortesemente da Alessandro:
"Dave kept that work ethic and focus, and that's why he's the greatest rock musician in the world today."
E' un'esagerazione, ma neanche tanto a ripensarci bene.

Euterpe ha detto...

Su Novoselic ho un bell'aneddoto dell'estate scorsa raccontato da lui : si trovava in un negozio e stava provando a giocare a Guitar hero suonando peraltro un pezzo dei Nirvana.Dopo pochi minuti un ragazzino di circa 11 anni che lo stava guardando senza sapere chi fosse gli prende i comandi in mano e gli dice : Signore se vuole le faccio vedere come si fa!
Specchio dei tempi.
Foo fighters non mi hanno mai entusiasmato,non mi dispiaceva il primo album del 95 e poi ricordo il bellissimo video di learn to fly

Anonimo ha detto...

DD,
ti ho inviato il nuovo boxone live di Tom Petty & Spezzacuori, 1980-2007,
dopo averlo rielaborato, accorpando le esibizioni per data e formazione (allegati ci sono i due fogli di masterizzazione, dai quali capirai tutto: le varie formazioni non ci stavano sulle etichette dei cd...).
non capisco perché, ma Petty e Campbell (gli artefici del box) avevano impaginato i brani in maniera folle... lo potrai vedere leggendo la prima e seconda colonna da sinistra, che riportano la sequenza originale... alquanto schizo...
a seguito della mia riclassificazione i cd si sono "smagriti" (da 4 a 3),
ma i 47 brani (+ l'intro) ci sono tutti.
.
P.S. in alcune esibizioni sul palco c'erano anche altri musicisti, reclutati per l'occasione, che suonavano, chessò:
percussioni, harmonica, chitarra supplementare, magari acustica, fiddle perfino (in "Louisiana Rain") e magari armonizzazioni vocali.
.
quelli non li ho indicati: mi sembrava superfluo (e lo spazio era tiranno...).

DiamondDog ha detto...

ehilà agnul, grazie!

Anonimo ha detto...

what if I say