venerdì 27 novembre 2009

PROUD TINA

E sono 70 (!). Alla faccia di Mick e Keith.
Uno dei "body" più incredibili che mai abbia calcato le assi del palcoscenico unito ad una voce potente e graffiante come forse nessuna mai, nel rock e nel rhythm and blues.
Qua in versione "giovane e animala" alle prese con la celeberrima PROUD MARY, pezzo forte dei Creedence Clearwater di cui Tina (ancora insieme al manesco Ike) seppe dare un'interpretazione che rese la canzone autonoma dall'originale.
Dal blue collar rock di John Fogerty al sincopato rhythm and blues di Tina&Ike.
Tina, che questa canzone la cantava e la recitava, anima e corpo, senza risparmiarsi niente.
Tina, che ancora è lì. Non solo viva e vegeta, ma anche poco incline a farsi da parte e a fare finalmente la nonna (o bisnonna?).
Tina, un monumento vivente, una donna che è già nella leggenda.
Poco importa che di lei io non abbia manco un disco. Oddio forse c'ho da qualche parte Private Dancer, il best seller con cui ritornò di prepotenza sul tetto del mondo, ormai 44 enne, per ricordare al mondo che l'unica inimitabile "queen bitch" era solo lei. Anche chi non ama il suo genere e le sue canzoni non può non riconoscerne l'assoluta grandezza e chiedersi quando mai ne rivedremo un'altra così.
Auguri Tina! Cento di questi giorni.


Tina & Ike Turner - Proud Mary

5 commenti:

Harmonica ha detto...

Bella cignala, si direbbe quà, l'unico suo disco che ho è "Private Dancer", ma la Tina di Ike è quella più bella.
Sarà forse perchè il bastardo la menava, e tutta quell'energia repressa la metteva sul palco. Come dire; guarda un pò quà, stronzo, cosa ti capiterà se mi fai incazzare perbene!

Euterpe ha detto...

Io qualche disco in più di te ce l'ho,ma non c'è niente da aggiungere a quanto hai già detto.Rollin'....Rollin'....Rollin'on a river!

mrmontag ha detto...

Grandissima, non ho nessun disco, ma è impossibile non riconoscerne la grandezza, dici bene, benissimo. Capace di mettere d'accordo tutte le età, direi.
Auguri.

Max ha detto...

Concordo sulla grandezza e incredibile tenacia di questa panterona della musica...non esattamente il mio genere , ma chi ama la musica fatta con autentica passione e talento non può non amare questi artisti ^_^

zero in-coscienza ha detto...

Che femmina!