mercoledì 27 febbraio 2008

AC/DC - Night Prowler

Dopo un tuffo nel pop anni '80 (che riprenderò a breve) riprendiamoci in mano il DNA e quindi la chitarra.
E che chitarra.
NIGHT PROWLER (niente video ahimè, solo audio) è la prova che il miglior solista lento di sempre è Mr. Angus Young.
Sembra una contraddizione "solista lento", vista la folla di chitarristi megaveloci che ha infestato da sempre le classifiche specializzate.
Ma il suono che trae dalla Gibson SG questo nanetto vestito da scolaretto con corna luciferine ha qualcosa di magico.
Sentitèlo in questo brano, una specie di HARD BLUES, dove smanetta con perizia sulla tastiera e senza mai accelerare troppo ti strappa le viscere, te le stiracchia un pò e te le rimette a posto con la notevole collaborazione del fu Bon Scott.
C'è veramente del magico in quella chitarra.
Dello zolfo ma anche dell'incenso.
Onore e gloria a Mr. Angus, che recentemente ho visto di molto giù, invecchiato e spelacchiato ma comunque sempre in tiro.
Era uno dei giovinetti di belle speranze (esordì con il gruppo come solista in Dirty deeds done dirt cheap a 14 anni!!!!), adesso a 50 anni suonati è una vecchia gloria del Rock.
Halleluja.

PS Per chi, non fanatico come me del gruppo, ha pazienza da arrivare in fondo....sentite come saluta Bon Scott e poi non ditemi che non era un satanasso.

33 commenti:

denise ha detto...

magnifici...

liveon35mm ha detto...

Ormai e' parte del bagaglio delle mie leggende, quelle da raccontare ai nipotini. Mai stato un Fan, sempre apprezzato. Fino all'ottobre 2003, mi sembra, concerto one-off per la prima volta in 15 anni in un teatro, l'hammersmith a londra per presentare un DVD.
Biglietto 10 sterline come costava la prima volta che suonarono li un 25 anni prima + o -.
(la famosa sera in cui si racconta che Bon Scott arrivo' tardi perche voleva arrivare in metro insieme ai suoi Fan e alla porta disse "sono Bon Scott il cantante" e la security "si e io sono napoleone" e per entrare dovette comprarsi il biglietto non so se e' vera ma e' verosimile).
-
Mi metto in fila su internet all 9 di mattina, riesco a prendere 2 biglietti. Arriva il giorno del concerto, mezza giornata di ferie per altra fila (vera) infinita per I controlli per entrare. Il mio amico non viene piu' (e ancora mangia il cappello), passo il mio biglietto a un fan venuto dalla Francia nonostante non avesse il biglietto. Si sarebbe ucciso se non fosse entrato.
I fans degli ACDC sono una cosa a se stante. Punto.
-
Inizia il concerto, tutto come previsto, tutina da scolaretto, striptease per far vedere le mutande con la Union Jack, campane, cannone, mancava solo il bambolone gonfiabile perche' il teatro e' troppo piccolo per Rosy. (era Rosy mT?)
Ma la musica, cazzo la musica. Da quel giorno ho capito che gli ACDC sono la piu grande band Hard Rock nata dopo I Led Zeppelin, Angus Young un chitarrista che e' secondo solo a Keith Richard nell'inventare Riff e meglio di Keith Richard negli assoli (lenti o veloci che siano, c'ha il "blues" dentro), la sezione ritmica guidata dal fratello, alta tecnologia che farebbe invidia agli orologiai svizzeri e in toto I loro concerti l'esperienza piu' vicina alla messa (luciferina of course) che il Rock possa produrre.
L'unico che mi ha fatto sempre un po' effetto, e' il cantante in canotta e cappelletto, ma ancora la voce gli reggicchia per cui, passi pure la canotta.
Sono uscito fan ho pure comprato la magliettina tarocca.
-
For Those About to Rock I Salute You
-
Ciao
Vale

majorTom ha detto...

AC/DC sono un'esperienza che va oltre la musica. Se ti entrano dentro non ne escono più.
Una volta ho letto su di loro un articolo di Stephen King, da sempre loro grande fan e regista anche di un video se non ricordo male, che vorrei avere qua per far capire che passioni possono smuovere.
Io, ahimè, non gli ho mai visti live, se non al cinema (il film Let there be rock) o in DVD.
La bambolona immagino si riferisca al brano "Whole lotta Rosie", storia di mignotte e sbevazzamenti vari in palese scimmiottamento (ma non musicale) del ben più noto pezzo degli Zep.
L'uso che i fratelli Young fanno delle chitarre e della sezione ritmica (i soliti discorsi sui controtempi ecc.) è stato un caso da manuale.
Riportato sui libri, generatore di mille imitazioni.
In un genere asfittico (nel senso degli sbocchi sonori) come l'hard rock sono riusciti a ritagliarsi uno spazio di enorme rilievo perchè hanno sempre avuto enorme PERSONALITA'.
Sul discorso dei riff non scordiamoci il mega contributo dell'oscuro Malcolm Young, una vera testa pensante.

majorTom ha detto...

....e non scordiamoci mai che il vero grande amore dei fratellini (e lo si sente ad ogni piè sospinto) è e resterà sempre il BLUES.
Io, nella mia personale cosmogonia della musica, li ho sempre classificati come HARD BLUES band.
E me ne viene in mente solo un'altra, definibile così. Anche se gli Zep coprirono un universo sonoro ben più ampio, dal folk al progressive.

Sandro ha detto...

Cazzo che goduria leggere DIAMOND e VALERIO qui...
Mi associo e sottoscrivo.
Gli ACIDICI, ed aggiungo gli SMOCCOLATORI SUL WATER, erano i portabandiera negli anni della mia "contestazione" giovanile.
Grandi, grande post.
YOU ARE DYNAMITE!!!!
(rimanendo in bondiana attesa del SIRECARONDIMONIO CHE, con occhi di bragia loro accennando, tutte le raccoglie; batte col remo qualunque s’adagia... o stende veli).

loopdimare ha detto...

io non spreco neanche una virgola.
ha già detto tutto il capo: "AC/DC sono un'esperienza che va oltre la musica".
io però di Stephen King (visto i libri che scrive) non mi fiderei troppo.
comunque la vera delusione è Dormisepolto che fa il paladino di de Andrè e poi scivola su una presa di corrente.

liveon35mm ha detto...

Sara' perche' anche a me piace De Andre' e gli ACDC, ma la cosa la trovo una nota di eleasticita' mentale piu' che una delusione.

Stephen King non l'ho mai letto e dubito fortemente che chi ascolta gli ACDC li abbia scoperti tramite lui.

Anonimo ha detto...

Io gli AC/DC non li ascolto, ma non mi dispiacciono. Piuttosto (ed è una cosa epocale) concordo con Valerio sul fatto che chi li ascolta non li ha scoperti tramite quell'incapace di Stephen King.
Questo mi da da pensare.

Pogo.

Anonimo ha detto...

chebbello, continua la sfilata degli orrori!

ora anche i
"metterlo/prenderlo in c---"
(questo significa, per i gnùrànt, AC/DC... altro che "corrente alternata"...)

a quando un bel topic sui... vediamo... Snakequalcosa... magari bianchi... ?

majorTom ha detto...

Ora.
A parte il fatto che Stephen King (persona che ha venduto al mondo più libri tra i viventi ma forse anche morti compresi) può piacere o non piacere e qui non discuto.
Si dia il caso che SK sia uno dei massimi esperti di Rock contemporaneo.
E che magari possa (forse ma solo forse) essere capace di usare la penna in modo anche lirico quando vuole e quindi saper scrivere in genere articoli di un certo livello.
E che magari sia titolare di una rubrica di musica su GQ usa (periodico non specializzato ma assai letto laggiù).
Ecco, detto questo, praticamente in USA, in campo Rock, ha la stessa affidabilità di Assante da noi.
Solo per chiarire la (apparentemente improbabile) citazione.
Aggiungo che, per quanto non sia il mio caso, non importa da che fonte arrivi a conoscere qualcuno.
Importa il fine, non il mezzo.

Anonimo ha detto...

Guarda, maggiore che io mi riferivo solo a King in quanto (per parafrasare il Sire) ciofeca, perché tale è. E non mettermi tra parentesi che ha venduto etc... perché anche Ramazzotto ha venduto (troppo!): vogliamo definirlo il miglior italiano di sempre?
Che possa scrivere bene di rock non m'interessa. Riprendevo Traspa (sui libri che scrive) e poi Valerio (sul fatto che chi ascolta gli AC/DC non li abbia scoperti grazie a King).
Tutto qui.

Pogo.

ladypazz ha detto...

Musica maestro! si chiama MUSICA yeah!

Anonimo ha detto...

King o Sire pari sono, di nome e di fatto, magari il primo meno presuntuoso dell'altro e con qualcosa da ... dare, ad esempio un volumetto sui film dell'horror ("Danse Macabre") uscito per Theoria.
Vedo ahimè che mi sono perso il numero sui Talk Talk e non mi sono materializzato alle evocazioni del maggiore (grazie comunque).
Tant'è... ma off topic ribadisco che qualsiasi scettico è trasecolato all'ascolto degli ultimi 2 album del gruppo ex-tecnopop per l'essenzialità poetica dei suoni, rarefatti e jazzati, il lirismo della voce di Hollis (una delle voci più belle degli ultimi 20 anni).
Di qui si passa all'esperienza meteorica quanto fulminante dei Bark Psychosis dove sono confluiti alcuni degli ex Talk Talk, consiglio di ascoltare "Hex" dell'ormai lontano 1994.
Oltre all'inferno dell'hard per fortuna esiste la catarsi di queste musiche dissolventi.
arc

berlusca ha detto...

ah, ah, ah...
era da un po' che non ridevo così di gusto!
dovrò cambiare i boxer, mi sa...

"" essenzialità poetica dei suoni, rarefatti e gessati... "
" lirismo della voce di Carneade-Hollis (una delle voci più belle degli ultimi 20 anni) ... ""
"" si passa all'esperienza meteorica quanto fulminante dei Bark Psychosis dove sono confluiti alcuni degli ex Talk Talk ""

ma soprattutto la chicca finale:

"" oltre all'inferno dell'hard per fortuna esiste la catarsi di queste musiche dissolventi ... ""

berlusca turna ha detto...

devo però dire che "sei in linea"...
infatti, quando parli di
"esperienza meteorica"
immagino ti riferisca al "meteorismo" indotto da questi album...

ladypazz ha detto...

King un incapace?
Questa è veramente una grossa stronzata. Questa è scritta da chi non ha mai letto niente di king. Può nn piacere il genere. Ma la bravura di King è proporzionale al suo successo. Ha una prioprietà di linguaggio eccezionale, superiore a tutti, lui scrive e tu vedi. E' un fottuto genio della scrittura. Ho letto tanti libri...tanti generi...donne, uomini, bestsellers, sconosciuti, ma come lui, nessuno. Scusate passi tutto, passi la musica, ma su uno scrittore di talento come lui nn si possono sentir dire certe banalità.

Anonimo ha detto...

forse è l'incontinenza senile ... (che fa il paio con la demenza senile) a bagnarti i mutandoni.
Chissà che non sia oppurtuna la visita dal geriatra.

liveon35mm ha detto...

Adesso io non sono un amante del genere ma se veramente "come lui (Stephen King) nessuno" c'e' motivo di credere che a rivoltarsi intrappolato dentro alla bara sottoterra cercando di aprirla fino a perderci le unghie non era un suo personaggio ma Edgar Allan Poe in persona.
Chissa' come ha fatto ad uscire.

Suddai ladypazz...nun pazzia'!

Vale

berlu trino ha detto...

ragazzi, vi raccomando: prima di coricarvi, fatevi sempre un quarto d'ora d'ascolto di
"MUSICHE DISSOLVENTI..."

non sapete cosa siano?
inviate una mail a:
9amb@libero.it
c.a. Mr. Arcy-Pyppa
e chiedete a lui

fedewaits ha detto...

Vale, hai risposto a ladypazz esattamente come il Sire risponde a te, pensaci!!

Anonimo ha detto...

me li sono letti adesso i commenti dei bloggaroli sui Talk.
Bisogna proprio amare il cazzeggio per tenere ancora aperto il blogghe Stè! Ma è un epidemia ormai, la puttanata che dilaga... ovunque.
Se vedemo.

arc

ferrini il comunista ha detto...

io, in genere, scherzo,
diciamo che "faccio casino"...

ma se c'è uno che mi sta veramente sulle balle, questi è arcy-pippa...
il re della Piella di Bulagna...

atsìtrest, ragass...

majorTom ha detto...

Stephen King ha diviso il mondo.
Ci sono fior di critici che lo considerano un grande scrittore ed altrettanti fior di critici che lo considerano un'industria.
A me non interessa.
Certe sue cose sono stronzate, altre sono potenti architetture mentali che hanno la capacità di evocare immagini, come scritto da ladypazz.
Io mi tengo strette le seconde e me ne frego del "voto".
Come diciamo spesso della musica (cioè diciamo.....non proprio tutti: agnul, amg e la cazzo di rhino non sono d'accordo) anche la scrittura non dovrebbe essere obbligatoriamente catalogata e quotata.
Piace? Smuove? Evoca?
Basta e avanza.

Ladypazz ha detto...

No Diamond la bravura di King è indiscutibile. L'unica divisone si deve fare tra chi legge e chi apre bocca. King nel suo genere è irraggiungibile. Discutibili invece sono le solite chiacchiere da italianotti tarati...quando nn si sa di cosa parlare si massacra. Non è importante saperne...l' importante in Italia è criticare.
In questo paese ci sono più critici di libri che lettori. E queste critiche solitamente colpiscono chi vende, chi è noto, chi è ricco...e soprattutto chi nn è morto.

majorTom ha detto...

Lady, io di King ho letto tutto tranne la saga della Torre Nera che quella per me è troppo "fantasy oriented".
Ma IT e L'Ombra dello Scorpione e Misery e Shining e certe cose scritte con lo pseudonimo di Richard Bach mi sono piaciute assai.
Trovo che abbia una capacità innata di visualizzare, come se nei suoi libri ci fosse l'mpeg4.
Non mi attrae troppo quando si spinge nello splatter puro.
Trovo francamenet inutile disquisire su come sarebbe stato King senza Poe o Lovecraft, è come dire come sarebbe stato Dylan senza Guthrie o Seeger.

ladypazz ha detto...

Diamond sn d'accordo in pieno con te.
It è folgorante. Lo leggi e capisci chi è King.
Mettiamola così...ci sono gli scrittori bravi, quelli che nn valgono niente, ma vengono pubblicati e ci sono i pochi: i geni.
King è un genio. Un genio dei romanzi horror. Non è il mio scrittore preferito. Non è il mio genere preferito. Può non piacere il genere e va benissimo. Ma la qualità della scrittura c'è, è alta, ed è evidente.
Poi, che macini soldi a palate è un altro discorso.
Cazzo è la prima volta che difendo uno statunitense. :)

Anonimo ha detto...

È meglio io non entri nella discussione su King. Potrei risultare offensivo alla stessa maniera di chi lo ha difeso.
Io, di solito, mi arrabbio non quando uno fa soldi a palate (buon per lui), ma quando uno (ricco o meno, non m'interessa) incapace venga incensato su un piedistallo d'oro per chissà quali motivi.
Lynch nel cinema. King nella letteratura. E potrei continuare...
King scrive a volte storie interessanti, ma se uno guarda un film come "Shining" e ne legge il libro, capisce quanto il libro sia una mezza cartuccia.

Pogo.

majorTom ha detto...

Offensivo?
Pogues rilassati che i gusti sono gusti.
E soprattutto sai che non mi leggerai mai scrivere robe "agnulesche" che chi non gli piace tizio o caio è un povero scemo.
In questo blog si rispettan in genere sempre tutti. Io perlomeno lo faccio.
Ma ho sacrosanto diritto ai miei giudizi.
Soprattutto qua.

PS Prova a scrivere queste cose da country vai che si accende una bella polemicona che manca da un pò......

Anonimo ha detto...

1) non mi riferivo a te (e mi sembrava chiaro, mt) che ci conosciamo "virtualmente" da una vita ormai; in caso di discussione sai pure che ti direi un ma che stai a dì, maggiò...
Il mio riferimento era chiaramente a LadyPazz: «discutibili invece sono le solite chiacchiere da italianotti tarati...quando nn si sa di cosa parlare si massacra».
Si da il caso che io possa saperne qualcosa.

2) riguardo al P. S. non ci vado perché non ho tempo in questo periodo... sinnò me diverto pure...

Pogo

Anonimo ha detto...

Vedi mT ancora una volta mi hai deluso.
da assante...se tu avessi citato solo blog musicali...avrebbe avuto un senso la mia omissione...

ma leggendo il tuo elenco dei blog satelliti, deduco: TU DISPREZZI IL MIO LAVORO E VIENI LI' SOLO PER CAZZEGGIARE
e questo ancora non mi turba... se non fosse che aggiungi spesso che mi stimi...

devi ancora crescere mT-

a parte ciò, IO DETESTO OGNI FORMA DI PUBBLICITà PER RACCOGLIERE ADESIONI E COMMENTI. tant'è che quest'appunto lo sto facendo qui pregandoti di cancellarlo dopo averlo letto.
siamo già in tanti da me, a volte anche troppi.
RP

Anonimo ha detto...

anzi...ora ti vieto espressamente di citarmi...
che non ti venga l'idea di indicare lì il mio blog
e non sto scherzando

Anonimo ha detto...

mentre gli altri - TUTTI - satelliti vero?
lasciamo stare.

sarebbe stato meglio dire non ti ho citato perchè non mi sono ricordato di te.

Anonimo ha detto...

MA TIPICO DI COSA?
MA SEI SCEMO?
VEDI CHE CONTINUI A MANCARE DI RISPETTO?
QUESTA è UNA POLEMICA PRIVATA TANT'è CHE TI HO DETTO DI CANCELLARE ED IO DI Là DOPO CHE MI HAI LETTO E TI HO LETTO HO CANCELLATO ANCHE PERCHè TU STESSO AVEVI DETTO DI CHIUDERE SUBITO LA STORIA.
ORA QUI HAI TU LA FACOLTà DI CANCELLARE O MENO
Lì CE L'HO IO E LA ESERCITO.

E NON FARE LA VITTIMA CHE SEMBRI RIDICOLO