lunedì 11 febbraio 2008

We are the Sultans of Swing!

Teniamo presente che questa canzone uscì in un periodo di "transizione".
In Inghilterra si usciva dalla furia del punk e si entrava nelle cupezze della new wave.
In USA si cercava di capire da che parte andare, con i Dinosauri del Rock in cerca di direzioni e mode che fossero meno effimere del punk, con il Blue Collar Rock a farla sempre più da padrone, con la Soul e il Funky che tentavano di non essere assorbiti dal buco-nero della Disco Music.
In Italia.....vabbè. Festival di Sanremo dei gggiovani, Les Rockets, Figli delle Stelle ed altre cazzate. Passiamo oltre.

Ecco, in questo contesto variegato e disomogeneo uscì nel 1978 la canzone in questione che segnò il debutto di una delle band più alto-vendenti di sempre.
Si trattava di un rock tradizionale di stampo dylanesco, ma anche no.
Erano evidenti echi di JJ Cale, ma anche qualcosa di Clapton.
Mancava soprattutto qualsiasi riferimento modaiolo e di attualità.
Non c'era alcun riferimento al look.
E, clamoroso, il disco uscì in Inghilterra, dove ai tempi neanche il più cinico dei critici avrebbe scommesso una cicca su quel tipo di "sound".

SULTANS OF SWING sta ancora là, in tutta la sua scintillante bellezza, con tutti i suoi arpeggi di chitarra così nitidi, fluidi e personali. Con la sua storia del gruppo che non gliene frega una mazza del successo ma vuole solo suonare la sua musica in qualche club sfigato (Guitar George, he knows all the chords è personaggio da antologia....). Con quella voce nasale che sembra fluttuare sulla struttura della canzone e invece la domina come farebbe un marinaio ubriaco in un mare in tempesta. Con quel faccione a metà tra James Woods e Clive Griffith in mezzo al quale è incastonato uno dei "nasoni" più proverbiali del rock.

Con questo cosa voglio dire. Che quando scrivi una bella canzone e la suoni bene e la canti con passione, il successo arriva.
COL TEMPO CAPISCI CHE LA BUONA MUSICA E' SENZA TEMPO

i DIRE STRAITS di Mark Knopfler si imposero pertanto alla faccia dei critici, dei generi musicali, delle mode, degli scaffali dei dischi con i divisori e, consentitemi again, della cazzo di Rhino.

Halleluja.

74 commenti:

airid ha detto...

E' carino vedere il video non sincronizzato di una cosa che sai a memoria.
MAj l'epica non ti si addice.

liveon35mm ha detto...

Il video non l'ho visto. La canzone la so a memoria, o meglio la sapevo a memoria a 18 anni.

Coso Rotten dei Sex Pistols assieme ad un altro nutrito gruppo di punk aveva come obiettivo di Uccidere, ripeto, uccidere Knopfler, Clapton e Phil Collins ai tempi. Sono tutti ancora vivi, Rotten incluso.

Invece Camden e' bruciato al suolo.
Peccato amavo quella parte di londra, al di la dei residui punk.

buonasettimana
Vale

Agnuletto, io t'aspetto (rima) su Amy...mo che c'ha 5 grammy e non so quanti dischi venduti in USA lo specchio e' liscio e lungo...adoro leggere le tue contorsioni.

con affetto, eh!

PF1 ha detto...

ho letto da poco un'intervista a Mark Knofler in cui gli chiedevano di come aveva fatto a lanciare la moda della bandana (ben prima di Silvio Berlusconi, perlatro) e la sua risposta mi ha fatto piegare in due dalle risate. Ha detto che portare la bandana era l'unica maniera per non accecarsi col sudore provocato dalle luci del palco. :-)

majorTom ha detto...

Ehi Vale, sulla Amy io ero in prima fila quasi dall'inizio.
Sapevo che avrebbe fatto grandi cose.
Airid, non sempre puoi fare il cinico. Ci sono cose che ami e che ti fanno sbrodolare di giuggiole senza preoccuparti dello stile o dei risultati. Mica mi paga il buiscadero, ammè.
Nicco, che c'avete in repertorio dei DS?
Suggerisco, casomai, IN THE GALLERY.
Se vuoi qualcosa di più "muovi le chiappe" allora va bene anche TWISTING BY THE POOL.

ai ha detto...

Sì ma quando fai l'epico ti viene fuori un'epica non saprei, tipo... tipo... Queen.
Era un periodo in cui si poteva desiderare di uccidere qualcuno senza poi necessariamente farlo fuori.

Henry ha detto...

ehi, oh, moderiamo i termini, princess!

majorTom ha detto...

queen nel senso di kitsch o queen nel senso di......?

porillo ha detto...

Maggiore, non dovevi toccarmi Cammariere.
All'occasione divento vendicativo....

el cìful ha detto...

maronna miaaaaaa......
a sentire parlare di un grande come Marco Nofler da parte di simili analfabeti musicali mi viene la scarlattina, mi viene...

SULTANS OF SWING

Un brivido nell'oscurità,
piove nel parco ma nel frattempo a sud del fiume ti fermi e resti immobile.
Un gruppo sta suonando del "Dixieland" in quarti,
quella musica ti fa sentire proprio bene.
Entri ma non vedi molte facce che sfuggono la pioggia per ascoltare il jazz.
Troppa concorrenza, troppi locali, ma non ci sono tanti fiati che suonano così, giù al sud di Londra.
Guarda "Guitar George", conosce tutti gli accordi, tiene solo il ritmo, non vuole farla cantare o piangere, e si può permettere solo una vecchia chitarra, quando va sotto la luce per suonare il suo pezzo.
E a Harry non importa se non diventerà mai famoso ha un lavoro regolare e gli sta bene così, sa suonare l'"honky-tonk" come niente, e lo riserva per il venerdì sera con i "Sultani", i "Sultani dello Swing".
Un gruppo di giovani fanno casino nell'angolo, ubriachi e vestiti con i loro pantaloni larghi e le scarpe con la zeppa.
Non gliene frega niente di un gruppo con la tromba, non è certo quello che loro chiamano "rock'n'roll".
E i "Sultani" hanno suonato "creolo".
Il cantante si avvicina al microfono e mentre la campana suona, dice “Grazie e buona notte, è ora di andare a casa” e velocemente aggiunge
"Siamo i "Sultani dello Swing".


TUNNEL OF LOVE

Impazzisco per quelli che ballano il valzer,
ma è la vita che ho scelto.
Canto il coltello, la danza e un tatuaggio di tortura e ho viaggiato su un treno fantasma dove i vagoni urlavano e sbattevano.
Non so dove sarò stanotte ma ti dirò sempre dove sono.
Fra i volti schiamazzanti l'ho vista in piedi sotto la luce aveva un biglietto per le corse e come me era vittima della notte.
Misi la mano sulla leva, dissi “Lascia che giri come vuole”.
Avevo la febbre del gioco d'azzardo, avevo una freccia nel cuore e nell'anima.
E la grande ruota continuava a girare, il neon bruciava lassù e sono contento di vivere.
“Ragazza vieni a fare un giro con me nel tunnel dell'amore”.
E questo è il pericolo quando vai a tuo rischio.
Disse “Sei perfetto come sconosciuto”, disse “Continuiamo così”.
E' una passeggiatina contorta tesoro, fatti avanti e dì “Ehi signore, dammene due, dammene due” perché solo due possono giocare.
E la grande ruota continuava a girare, il neon bruciava lassù, e sono contento di vivere.
“Ragazza vieni a fare un giro con me nel tunnel dell'amore”.
Erano soldi per poter fare un'altra girandola, soldi per potere con un'altra ragazza che mi piace, un altro azzardo perchè vada in porto, e così sia, così sia.
E, cara, mi sembra così bello com'è sempre stato, come quella città spagnola quando eravamo piccoli.
E, cara, mi sembra così bello com'è sempre stato, come quella città spagnola quando eravamo piccoli.
Si tolse un ciondolo d'argento, mi disse “Così mi ricorderai”.
Me lo mise in tasca, rimasi con un ricordo e un bacio, e nel ruggito della polvere e del diesel restai a guardarla mentre se ne andava, avrei potuto raggiungerla ma qualcosa mi trattenne.
E la grande ruota continuava a girare, il neon bruciava lassù e sono contento di vivere.
"Ragazza vieni a fare un giro con me nel tunnel dell'amore”.
E ora cerco tra queste giostre e i giochi della fiera, cerco ovunque, da Steeplechase a Palisades, nel tiro a segno dove vengono fatte le promesse, così sia, così sia, da Cullercoats a Whitley Bay, e così sia.


ROMEO AND JULIET

Un innamoratissimo Romeo canta una serenata di strada, mettendo a terra tutti con la canzone d'amore che ha scritto.
Trova un lampione adatto, esce dall'ombra, dice qualcosa tipo: io e te, bambina, ti va?
Giulietta dice “Ehi, ma sei Romeo! Tra un po' mi fai venire un attacco di cuore”.
Lui sta sotto la finestra, lei canta “Ehilà, è tornato il mio ragazzo!
Ma non dovresti mica venir qui in questo modo, a cantare serenate”. Comunque, tu che cosa intendi fare? Giulietta, fin dal principio i dadi erano truccati, e io ho puntato, e tu mi sei scoppiata dentro il cuore.
E ora dimentico, dimentico la canzone del film.
Quando, quando capirai che era soltanto il momento sbagliato, Giulietta?
Cresciuti ognuno in una via diversa, ma tutt'e due erano vie da far vergogna, tutt'e due sporche, tutt'e due cattive, e il sogno, sì, era proprio lo stesso, e io ho sognato quel sogno per te, e ora il tuo sogno è diventato vero.
Come fai a guardarmi come se fossi semplicemente un altro dei tuoi clienti?
Se t'innamori delle catene d'argento t'innamori delle catene d'oro, t'innamori degli sconosciuti carini, delle loro promesse.
A me hai promesso tutto, mi hai promesso questo e quello, e ora dici soltanto
“Ah, Romeo, sì, una volta ho avuto una storia con lui”.
Giulietta, quando facevi l'amore con me tu allora piangevi, e dicevi “Ti amo come amo le stelle in cielo, e ti amerò fino alla morte”.
C'è un posto per noi, la sai la canzone del film.
Quando, quando capirai che era soltanto il momento sbagliato, Giulietta? Io non sono capace di parlare come parlano alla TV, e non so scrivere una canzone d'amore come si deve.
Io non so fare tutto, però per te farei qualsiasi cosa, e sono capace solo di innamorarmi di te. E sempre, sempre ho nostalgia di te e di come eravamo noi due, e sempre, sempre tengo il ritmo e la cattiva compagnia.
E sempre, sempre ti bacio attraverso le sbarre di una rima.
Giulietta, in capo al mondo io andrei con te, in qualsiasi momento. Giulietta, quando facevi l'amore con me tu allora piangevi e dicevi “Ti amo come amo le stelle in cielo, e ti amerò fino alla morte”.
E c'è un posto per noi, la sai la canzone del film.
Quando, quando capirai che era soltanto il momento sbagliato, Giulietta?
Un innamoratissimo Romeo canta una serenata di strada, mettendo a terra tutti con la canzone d'amore che ha scritto.
Trova un lampione adatto, esce dall'ombra, dice qualcosa tipo:
"io e te, bambina, ti va?"

majorTom ha detto...

Grazie ad Agnul per i testi.
Non avevo speso alcuna parola per essi, limitandomi alla parte musicale del discorso.
Ma anche a livello di lyrics, Mark Knopfler teme ben pochi rivali....

TELEGRAPH ROAD
A long time ago came a man on a track
Walking thirty miles with a pack on his back
And he put down his load where he thought it was the best
Made a home in the wilderness
He built a cabin and a winter store
And he ploughed up the ground by the cold lake shore
And the other travellers came riding down the track
And they never went further, no, they never went back
Then came the churches then came the schools
Then came the lawyers then came the rules
Then came the trains and the trucks with their loads
And the dirty old track was the telegraph road

Then came the mines - then came the ore
Then there was the hard times then there was a war
Telegraph sang a song about the world outside
Telegraph road got so deep and so wide
Like a rolling river. . .

And my radio says tonight its gonna freeze
People driving home from the factories
Theres six lanes of traffic
Three lanes moving slow. . .

I used to like to go to work but they shut it down
I got a right to go to work but theres no work here to be found
Yes and they say were gonna have to pay whats owed
Were gonna have to reap from some seed thats been sowed
And the birds up on the wires and the telegraph poles
They can always fly away from this rain and this cold
You can hear them singing out their telegraph code
All the way down the telegraph road

You know Id sooner forget but I remember those nights
When life was just a bet on a race between the lights
You had your head on my shoulder you had your hand in my hair
Now you act a little colder like you dont seem to care
But believe in me baby and Ill take you away
From out of this darkness and into the day
From these rivers of headlights these rivers of rain
From the anger that lives on the streets with these names
cos Ive run every red light on memory lane
Ive seen desperation explode into flames
And I dont want to see it again. . .

from all of these signs saying sorry but were closed
All the way down the telegraph road

majorTom ha detto...

Porillo, è più forte di me.
Se vuoi farti venire un pò di bile aggiuntiva su Cammariere, ripescati questo dal mio passato....
:-)
http://rocksaloon.splinder.com/tag/cattivissimo?from=17

liveon35mm ha detto...

Agnul un giorno mi spieghie, se hai tempo, perche Mark Knopfler e' un grande nonostante alla fine ha solo reso piu' pop il sound relaxed di JJ Cale e un milione di altri grandi Brit che hanno copiato qualche grande ammmerricano sono delle chiaviche?
No perche' potrei finire per pensare che la tua obiettivita' comincia a lasciare il passo al cuore, un sintomo preoccupante pensarti perdere il controllo delle tue emozioni.

buondi a tutti
vale

majorTom ha detto...

Valè.
Al di là della tipica incoerenza agnuliana appena tocchi l'argomento british sound, la frase seguente
reso piu' pop il sound relaxed di JJ Cale
è un tantino immeritata per un tizio che dal 1978 in poi ha contribuito a tenere alto il buon nome del "traditional rock".

Andando nello specifico, mentre sui primi due album era chiarissima l'influenza di jjcale (ma ancor di più a mio avviso quella di bob dylan), a partire da Making Movies ed a finire con Brothers in Arms, il sig. Knopfler ha messo in piedi una proposta stilistica assolutamente personale, un proprio trademark pluri-imitato.
Senza rinnegare ovviamente i suoi idoli ma approdando ad un pop-rock intenso e sentito, commerciale ma non ruffiano a-la-philcollins.
Insomma un BIG a tutti gli effetti, anche se non nell'Olimpo dei Grandissimi.

fw ha detto...

grandissimo pezzo. anzi, tutt'e tre quelli tradotti dal sire

su amy io sono traspiano dalla prima ora

sul cd dei babyshamblestocazzo, penso che sia acqua fresca di montagna

vale, non riesco a non ripeterlo: hai ottimo gusto, simpatia e verve critica, ma sei accecato dal tuo smisurato ego. scusa se ti giudico, ma non riesco a non scriverlo!

grazie per la cortese attenzione (e spero che il tono rilassato e cazzoneggiatore del saloon non cambi mai!)

Sandro ha detto...

Avete scritto abbastanza.. che mi resta da dire?...
STRAITS!!!!!!!
---
Bravo DIAMOND e belli i contributi di Valerio. E' un piacere leggerVi e godere di tutta questa vera passione.

PF1 ha detto...

in repertorio abbiamo il pezzo "facile" per eccellenza dei DS (oddio non avevo mai notato l'abbreviazione dei Dire) e cioè Money For Nothing...
Ci manca la guest star Sting, ma viene benino :-)

obama ha detto...

photo pyccius,
è dal 2003 che (in questi blog) scrivo che Mark Knopfler, autodidatta dello strumento, è stato fortemente influenzato dal blues e dal country di musicisti come Chet Atkins, Ry Cooder e J.J.Cale, nonché dall'impronta vocale di Dylan… ma per una volta l’oste ha detto giusto: questo vale per gli inizi (peraltro i suoi momenti migliori…).

con il passare degli anni il Marco ha però dimostrato, a differenza di molti altri grandi "tecnici & virtuosi" del rock (soprattutto di quello “chitarristico”), che un Dylan (faccio l’esempio supremo, ma il discorso vale anche per tanti altri, Neil Young per primo), pur disponendo di una tecnica strumentale limitata, sa creare universi mille volte più ricchi di quelli intessuti dai “mostri” degli strumenti…
e ispirandosi a questo concetto Mark è riuscito ad emergere come una figura di musicista “in proprio”, facendo un rock capace di dolcezza e di vampate, ispirato…

ad esempio i suoi ultimi album (prima in studio e proprio live) con Emmylou Harris, il loro concerto di Verona, sono state cose splendide…
a Verona non c’ero, ma Erika O’Pitszy fu testimone della sua magnificenza…

el cìful ha detto...

[è meglio in italiano che non in foresto...]


TELEGRAPH ROAD /
La strada del telegrafo

Tanto tempo fa un uomo arrivò lungo il sentiero
Fece trenta miglia con un sacco sulla schiena
Depose il fardello nel posto che gli sembrava giusto
Si costruì una casa nella desolazione selvaggia
Costruì una capanna e un ripostiglio per l'inverno
Arò la terra vicino al gelido lago.
Poi altri viandanti arrivarono lungo lo stesso percorso
E non ripartirono più, no, non tornarono più indietro.
Poi arrivarono le chiese, poi vennero le scuole
Poi arrivarono gli avvocati e le leggi
Poi arrivarono i treni e i camion con il loro carico
E il vecchio sentiero polveroso diventò “La Via del Telegrafo”.

Arrivarono le miniere – arrivò il metallo
Poi ci furono i tempi duri e la guerra
Il telegrafo cantava la canzone del mondo al di là
“Telegraph Road” divenne profonda e ampia
Come un fiume in piena

E la mia radio dice che stanotte gelerà,
La gente torna a casa dalle fabbriche,
Sei corsie di traffico,
E tre a passo di lumaca...

Mi piaceva andare a lavorare, ma quelli hanno chiuso le fabbriche
Ho diritto di lavorare, ma qui non si trova lavoro,
E inoltre quelli dicono che dobbiamo pagare i debiti,
Stiamo per mietere ciò che è stato seminato.
Gli uccelli sui fili e sui pali del telegrafo
Possono fuggire da questa pioggia e da questo freddo
Puoi sentirli cantare nel loro codice “telegrafico”,
lungo la strada del telegrafo

Sai, preferirei dimenticare, ma ricordo quelle notti
Quando la vita era solo una scommessa su una corsa tra le luci
Tenevi la testa sulla mia spalla, mi passavi la mano tra i capelli
Ora sei fredda come se non te ne importasse molto,
Ma abbi fiducia in me, piccola, e ti porterò via di qua,
Via dall’oscurità e dentro la luce del giorno,
Via da questo fiume di fari (automobili), da questo fiume di pioggia,
Via dalla rabbia che vive nelle strade con questi nomi,
Perchè sono passato col rosso sulla strada dei ricordi,
Ho visto la disperazione esplodere come una fiammata,
E non la voglio vedere mai più...

Via da questi cartelli che dicono "Spiacenti, siamo chiusi",
… Lungo tutta la Telegraph Road…

liveon35mm ha detto...

Fede giudica pure figurati...
-
Sui Dire Straits non ho molto da Dire...carina eh...sono bravi, hanno fatto grandi canzoni, ho visto un concerto (forse l'ultimo tour 90qualcosa a roma) per nulla malvagio anche se si sentiva uno schifo ma proprio perche' troppo traditional rock non fanno scattare mai una scintilla. Insomma se li sento per radio in macchina non cambio, ma io giro prevalentemente in bici e scooter. Anche Alchemy e Making Movies, miei album preferiti, non li metto mai sul CD e nonostante sono perennemente in offerta a 3-5 sterline, non ho mai comprato in CD gli album che mi mancano che ho in cassette ormai vecchiotte. Brothers in Arms credo sia il primo album comprato di tasca mia, su cassetta, non mi ricordo la cifra ma era enorme per le mie tasche di allora.
-
Sui Babyshambles usciro' non appena trovo il tempo di scrivere su liveon35mm...in sunto, ho amato il 1 dei libertines, piaccia o non piaccia disco chiave per capire la musica da questa parte del millennio. Li ho odiati dal vivo, a fare I tuffi sul pubblico non diventi una grande band. Si sono separati. Ho sempre apprezzato il lato Barat, I Dirty Pretty Things sono migliori dal vivo e da studio. Il primo album dei Babyshambles e' insentibile, dal vivo ai tempi il drogato era veramente troppo drogato per abbozzare uno show. Decisi di chiudere. Riesce il secondo disco e insisto e' un bel disco. Ovvio se ti piacciono quei suoni, come a me piace tanto un bicchiere d'acqua fresca quando hai sete. Decido di dargli una seconda chance dal vivo, ieri, (si gratis il concerto ma il treno per brixton e il viaggio fino a laggiu' di lunedi so una rottura) e ancora una volta Pete Doherty dimostra di non essere in grado di controllarsi e buttare tutto in caciara. Ma questo per noi che stiamo qui a farci le pippe mentali e filosofiche pensando sempre di andare ad un concerto pensando di sentire musica.
Se vedeste (vedeste?) un loro concerto a londra, capireste cosa il rock vuol dire su migliaia di adolescenti, al di la delle schitarrate sgangherate conta la chimica tra la band e il gruppo, tra migliaia di ragazzini in squilibrio ormonale che si identificano dal cappello in giu con I loro idoli. Perche', vogliatelo o no, il rock e' nato per questo musica per teenager che vogliono divertirsi. Se oggi noi siamo ex-teenagers 40nni che spulciamo AMG per decidere cosa comprare, il problema non tocca quei pischelli che ieri se la godevano come matti.
-
Scusa il dilungamento OT, major...la smetto.
Vale

fedewaits ha detto...

scusass'm anche a me, maggiore, ma una domande mi urge: che diamine di fine ha fatto il grande Luther????

seulB ha detto...

ma "Communiquè" è troppo, diciamo, coatto?

Fejar ha detto...

See here

loopdimare ha detto...

è bello sapere che se una canzone è bella avrà successo.
come dire che se una donna è bella farà del cinema.
ovviamente tutte le belle canzoni che non hanno avuto successo stanno lì a dimostrare il contrario, ma non avendo avuto successo, non le conosciamo...

majorTom ha detto...

Traps, con tutto il rispetto.
Scompari per mesi e poi te ne ricompari per dire quello che dici al commento delle 22:11?
Che mi fai il majortom cinico delle origini?

fedewaits ha detto...

vale, sono d'accordissimo che il rock é sudore e 20 anni. resta il fatto che, se il tipo non si fa, non vende. ma questo lo sai anche tu. e l'album io l'ho sentito e mi fa pena. a me, eh. i semipreciousweapons a confronto sono da 5 stelle (eheheheh)

non so se pensare di andare ad un concerto per sentire musica sia una pippa mentale. io vado a tanti concerti di gruppi sconosciuti, perché adoro la folla e il frastuono. ma poi giudico anche i musicisti, sai?

"ho amato il 1 dei libertines, piaccia o non piaccia disco chiave per capire la musica da questa parte del millennio."...disse scaruffo...

e vedo che la mia pacata e ragionata critica al tuo ego virtuale te rimbarza. come volevasi dimostrare. eppure é un consiglio vero: prova a respirare prima di postare, fai la figura del fesso ogni tanto e ci dispiace.

loopdimare ha detto...

bastonato perchè ti copio o perchè sono sparito (da due mesi, please)?
il mio non è cinismo, ma è un periodo che mi imbatto in cose belle che non hanno avto successo e la tua solare fiducia che la moneta buona cacci la cattiva mi è sembrata un po' esagerata.
a meno che ci sia di mezzo un diverso concetto del bello...

airid ha detto...

Eh Fede, il grande Luther non è più fra noi.
"Scusa se ti giudico"
"Giudica pure, figurati"
è degno di un gruppo di autoiuto.

liveon35mm ha detto...

Airid,
"non e' piu' fra di noi" e' alquanto drammatica come e' messa. Puoi essere piu' precisa? Uno si affeziona anche alle conoscenze virtuali, dovresti saperlo.
-
Fede,
Sinceramente io ti ascolto, penso e rifletto, non "me rimbarza niente" pero' se ti devo pure rispondere sulle tue osservazioni sul mio ego sei tu pure che devi riflettere sul tuo.
Io ho detto, scritto e riscritto che il primo album dei Babyshambles e' un disco orrendo, che dal vivo erano pietosi e ora solo un po' meglio (per via di un chitarrista migliore) che il secondo album non e' male anche se non all'altezza del primo dei Libertines che resta per me (scaruffo manco sotto tortura lo direbbe) un disco importante per la musica di questi anni. Ti potrei fare un elenco di 10 band da classifica che esistono solo perche' e' uscito prima di loro Up the brackets.
Io anche vado ai concerti per ascoltare I musicisti, ma a 16 anni lo facevo meno e molti 16enni di oggi lo fanno ancora meno di quanto non lo facessi io, ovvero, e' pieno di ragazzini che vanno ai concerti per divertirsi al ritmo delle canzoni che gli piacciono, se qualcuno stecca non sanno manco che vuol dire ed e' bello che sia cosi'.
-
Loop,
Ci fai sapere pure a noi le cose che hai scoperto?
-
Buonasdias, vado al gruppo di autoaiuto...che e' diverso da quello di aiutoaiuto immagino!
Vale

fedewaits ha detto...

non mi riferivo ad una tua risposta in particolare. ma, ha ragione airid (grazie per avermi risposto!!!), non credo che uno scambio di opinioni su un blog serva a capirsi. al massimo confonde ancora di più. mio scuso per la perdita di tempo.

Silvia ha detto...

MA... Fede, io ti capisco benissimo! Ognuno qui ha i suoi corni. Anzi perché non vieni anche tu dai Mars Volta?

AIRID, santa polenta! ha detto...

SNORT

fedewaits ha detto...

dai mars volta? mi vuoi vedere prendere a testate il muro?io ho bisogno di correre dritto, di 4/4,altro che di mars volta!

approposito: ho deciso, benché non richiesto, di fare outing:

myspace.com/tringleloopmachine

ai SP ha detto...

overdose di 4/4 causano danni cerebrali irreversibili. Guarda me.
oh adesso ho lo studente ma poi vengo a controllare.

liveon35mm ha detto...

Ci volevo un po' di outing, ti ho pure amichettizzato, ma quale sei?

Almeno ora capisco dalle influenze che avete e' inutile a parlare di telecaster saltellanti, casomai senza basso.

i muri della brixton academy sono duri e una pinta di guinness li dentro e' arrivata a 3.65 sterline, i mars volta saranno una dura esperienza.

Vale

airid ha detto...

Nooo, con la maglietta di Emergency! E poi fai le feste così e non inviti!

Anonimo ha detto...

sono quello coi capelli piu corti...piu o meno...

airid ha detto...

By the misery, Fede, vuoi che non mi ricordi la tua faccia?

Pogo ha detto...

AH! È tornato il vecchio caro saloon.
A me i Dire Straits piacciono fin troppo. Ho tutto di loro.
Amy etc, no.

Un saluto a tutti quelli che non sentivo da tempo...

POGO

liveon35mm ha detto...

by the misery Airid, gliel'avevo chiesto io!

mann... pure a s. vale... ha detto...

gente, sono nelle canne!
mi hanno commissionato un paio di cd per S. Valentino (in lingua foresta, non in italiano)...
ma tentando di farli mi rendo conto che praticamente tutte le canzoni migliori csd. "d'amore", in realtà sono di rimpianto, ecc.... per cui non vanno bene...

come cacchio faccio a riempire un apio di dischetti di plastica entro stasera, max domattina?

ovviamente parlo di canzoni ai massimi livelli... ché quelle dei "dischetti di S. Valentino" in commercio sono tutte "marca ombrello"...

mi servono quelle americane, che, stranamente, il dischetto brit-irish è già pieno.

grazie!
mancia competente a chi suggerirà almeno 3 brani che mi vadano aggenio.

Airid SP ha detto...

Nick Cave into my arms
Our Love al jarreau
Lilac wine (da Jeff)
I wanna love you Bob Marley
Comes a time neil young
Who Son Volt
You are the sunshine of my life SW



BAh torno al lavoro

Anonimo ha detto...

Porca miseria, Sire! D'amore sono negato... :-)

Pogo.

Mo ce penso su...

s. vale incazzato ha detto...

grazie,
ma avevo parlato di "canzoni di livello"...
per dire, nelle oltre diecimila della mia storia del rock, tra quelle, c'è solo
you're the sunshine ecc.
di Stevie...

le canzoni "di S. Valentino" di soul devono essere tipo:

For Your Precious Love JERRY BUTLER & The Impressions
You Send Me SAM COOKE
Let's Stay Together AL GREEN
When A Man Loves A Woman PERCY SLEDGE (anche s'è di rimpianto, ma la musica è adatta)
My Girl The TEMPTATIONS
Ain't No Mountain High Enough MARVIN GAYE & TAMMI TERRELL
Unchained Melody THE RIGHTEOUS BROTHERS
I Will Always Love You WHITNEY HOUSTON
Save the Best for Last VANESSA WILLIAMS

grazie lo stesso.

airid ha detto...

Allora dovevi dire canzoni-melassa. Canzoni schiatta-airid.

liveon35mm ha detto...

Airid mi ha anticipato.

1)

Non c'e' canzone d'amore piu' bella di "Into My Arms" di Nick Cave.

Se una donna non apprezza quella canzone non sara' mai la mia donna.

"And I don't believe in the existence of angels
But looking at you I wonder if that's true
But if I did I would summon them together
And ask them to watch over you
To each burn a candle for you
To make bright and clear your path
And to walk, like Christ, in grace and love
And guide you into my arms
"

no dico cazzo, scherziamo?

notte
Vale

liveon35mm ha detto...

2) Is this Desire?

PJ Harvey.

"Joseph walked on and on
The sunset went down and down
Coldness cooled their desire
And Dawn said, 'Let's build a fire'
The sun dressed the trees in green
And Joe said, 'I feel like a King'
And Dawn's neck and her feet were bare
Sweetness in her golden hair
Said, 'Iím not scared'
Turned to her and smiled
Secrets in his eyes
Sweetness of desire
Is this desire
Enough enough
To lift us higher
To lift above?
Hour-long, by hour, may we two stand
When we're dead, between these lands
The sun set behind his eyes
And Joe said, 'Is this desire?'
"

liveon35mm ha detto...

3) Whisper - Morphine

"
Don't worry I'm not looking at you
Gorgeous and dressed in blue
Don't worry I'm not looking at you
Gorgeous and dressed in blue
I know it drives you crazy
When I pretend you don't exist
When I'd like to lean in close
And run my hands against your lips
Though we haven't even spoken
Still I sense there's a rapport
So whisper me your number
I'll call you up at home
"

3 pezzi cosi' un uomo conquisterebbe pure me!

Ma te vuoi qualcosa tipo "wonderful tonnight" di Clapton, t'ho capito t'ho.

ciao
Vale

ridicoli ha detto...

ma andé a ...
kev, pigei... che è: S. Vale punk?

Malabei ha detto...

See here

Sandro ha detto...

RockSaloon is the Sultan of swingest blogs!!!!!

majorTom ha detto...

Canzoni per S.Valentino.

IT'S OVER - Level 42
IS THIS LOVE? - Whitesnake
A CRY IN THE NIGHT - Virgin Steele

PS Ringrazio tutti per la fiducia nuovamente accordata al saloon. Il saloon siete voi, non scordàtelo.

che pena! ha detto...

come no!

canzoni per S. Vale:
- "è finita"
- "ma che cacchio d'amore è questo?"
- "un pianto nella notte"

essì, sono proprio in tema col "dì degli innamorati"...

majorTom ha detto...

a me le canzoni d'ammore mi piacciono solo se sono tristi.....

liveon35mm ha detto...

'na domanda, clone mio, ma per te e' punk tutto quello che non e' country?

per capirci mica altro.

Se il punk si estende dai Talking Heads a Nick cave, passando per i Morphine finisce per essere punk pure la pausini.

cupido ha detto...

le canzoni "di giornata" devono avere titoli quali

[se sono italiane]
- te vojo bene, tanto, tanto
- tussì 'na cosa grande
- 67 (o giù di lì) parole d'amore
- me songo nammurat'e te
- aggio capito chettevojobbene
- io che amo solo te
- ninnananna

e se sono foreste:

- mai trulav
- forever
- and i loviu so
- giust de uei iu are
- onliù
- for ior presios lav
- ior presios lav
- let stei togheder
- uen a men lovs e uoman
- unciened melodi
- ai giest cold tu sei ailaviu
- ai uil olues laviù
- ior song

& so on

cupido bis ha detto...

dev'essere
"poesia" da "baci perugina"...
non martellamento dei cosiddetti...

majorTom ha detto...

Ah, ok.
Riproviamo.
STEPPIN'OUT - Joe Jackson
YOU'RE IN MY HEART - Rod Stewart
LOVE IS LIKE OXYGENE - Sweet

Sandro ha detto...

Sire... da baci perugina?
Richard Sanderson - Reality (dal film Il tempo delle mele).

Sandro ha detto...

E vogliamo scordarci di "Everything I Do I Do It For You" di Bryan Adams?

Anonimo ha detto...

io oggi desidero ascoltare una canzone...
vediamo chi indovina il titolo...

a proposito mT: auguri...

RP

Sandro ha detto...

SIRE... dì che, in fondo, non ti voglio bene... queste credo che meritino un bacio perugina.
---------
Keep On Loving You - REO Speedwagon
Let's Stay Together - Al Green
Love Bites - Def Leppard
Love Will Keep Us Together -Captain & Tenille
Mandy - Barry Manilow
More Than Words - Extreme
My Heart Will Go On -Celine Dion
Never Tear Us Apart - INXS
Nobody Wants To Be Lonely - Ricky Martin & Christina Aguilera
Nothing Compares 2 U - Sinead O'Connor
Save The Best For Last -Vanessa Williams
The Time Of My Life - Bill Medley & Jennifer Warnes
To Be With You - Mr. Big
Total Eclipse Of The Heart - Bonnie Tyler
Un-Break My Heart - Toni Braxton
Wicked Game -Chris Issak
You're Still The One - Shania Twain
You're the One that I Want - Olivia Newton-John & John Travolta

denise ha detto...

thank you - led zeppelin

il dj sono me ha detto...

dormi insepolto,
il solito copia-incollatore forsennato e senza vergogna...

tsé, sto ad aspettàvvoi!

le compi sono già state fatte ed impacchettate da ieri sera!


IN LOVE 2008 (Vale's Day)

CD 1

1 Sad Eyed Lady of the Lowlands BOB DYLAN
2 My Funny Valentine [1954] CHET BAKER
3 Are You Lonesome Tonight? ELVIS PRESLEY
4 My True Love JACK SCOTT
5 The End EARL GRANT
6 Forever JOE DAMIANO
7 Reason to Believe TIM HARDIN
8 Diamonds and Rust JOAN BAEZ
9 Just Like a Woman RICHIE HAVENS
10 Bridge Over Troubled Water SIMON & GARFUNKEL
11 You've Got A Friend JAMES TAYLOR
12 Suite: Judy Blue Eyes CROSBY, STILLS, NASH
13 And I Love You So DON McLEAN
14 For the Good Times KRIS KRISTOFFERSON
15 Just The Way You Are BILLY JOEL
16 I'm Easy KEITH CARRADINE
17 Side of the Road LUCINDA WILLIAMS
18 (Everything I Do) I Do It For You BRYAN ADAMS

CD 2

°°° Soul & R&B
1 Only You (And You Alone) The PLATTERS
2 You Send Me SAM COOKE
3 For Your Precious Love JERRY BUTLER & The Impressions
4 Tell It Like It Is AARON NEVILLE
5 Let's Stay Together AL GREEN
6 When A Man Loves A Woman PERCY SLEDGE
7 My Girl The TEMPTATIONS
8 Ain't No Mountain High Enough MARVIN GAYE & TAMMI TERRELL
9 Your Precious Love MARVIN GAYE & TAMMI TERRELL
10 Unchained Melody THE RIGHTEOUS BROTHERS
11 I Just Called to Say I Love You STEVIE WONDER
12 I Will Always Love You WHITNEY HOUSTON
13 Save the Best for Last VANESSA WILLIAMS

°°° Brit
14 Catch the Wind DONOVAN
15 Northern Sky NICK DRAKE
16 (Find A ) Reason to Believe ROD STEWART
17 Your Song Sir ELTON JOHN

°°° Irish
18 Have I Told You Lately VAN MORRISON & The CHIEFTAINS
19 When You Were Sweet Sixteen The FUREYS and DAVEY ARTHUR
20 The Voyage CHRISTY MOORE
21 No Frontiers MARY BLACK

°°° mix
22 What a Wonderful Word
KATIE MELUA & EVA CASSIDY
(questa non è una canzone d'amore... fisico, ma di amore per la vita... perché fu l'ultima che cantò in pubblico Eva... qui in "collage" stile "copia & incolla" con la piccola georgiana)

majorTom ha detto...

Belle compi, anche la tracklist di Sandro.
Saranno stati dieci anni che non sentivo nominare i REO Speedwagon.
Autori di un grandissimo disco nei primi anni '80: High Infidelity. Dove appunto c'era keep on loving you.
Kevin Cronin e Gary Richrath erano due tipi a cui non gli si raccontava niente in fatto di AOR.

Sandro ha detto...

Sire! Dici questo solo per risparmiarti un bacio perugina...
PERSONA IN-GRATA.
In ogni caso è vero.. ho fatto copia-incolla dalle mie liste-compilations (tu le riscrivi le tue quando commenti da Assante?)... mica solo tu le fai per le commesse o le stagiste... io c'ho le "assistants".

henry ha detto...

love will tear us apart com'è come canzone di san valentino...?

majorTom ha detto...

Ganza! io pensavo anche a breaking us in two di joe jackson ma agnul non è molto d'accordo......

loopdimare ha detto...

- cantante di cui viene sempre rinviata l'esibizione?
- No Ora Jones.

Sandro ha detto...

Lasciando perdere i bacetti, DIAMOND che ne pensi di questa nella S.Valentinocompi:
"Still Got The Blues"
di Gary Moore

majorTom ha detto...

"Still got the blues" di Gary Moore sta bene in qualsiasi compi.
Ma anche "I still love you" dei Kiss.
Scritta da Vinnie Vincent (al secolo Vincent Cusano) e cantata da brivido da Paul Stanley.

vale day ha detto...

quelo sfigato di dormi insepolto ha semplicemente scritto, su google (o su quell'altro motore di ricerca...):
"love songs", "best love songs ever" ecc.,
e ha trovato una lista pensata da qualcuno volonteroso...
ma non è roba sua...

io ho invece spulciato rigo per rigo le 13526 righe della mia
"EA AA R'N'R Story", estrapolandone i brani che parlavano di "amore positivo",
ed è stato un lavoretto "nu tantillo lunghetto ed impegnativo"

penso che le due cose (dormichèmeglio, me) abbiano una valenza leggermente diversa...

infatti ho dovuto in 2° grado scartare (perché non in linea con lo spirito del "Vale Day") alcuni brani selezionati inizialmente, tipo:

- You Don't Have to Say You Love Me ELVIS PRESLEY (è "io che non vivo senza te" di Pino Donaggio)
- Smoke Gets in Your Eyes The PLATTERS (la musica è ideale, ma tratta di "pene d'amore", di "rimpianto")
- Put Your Head on My Shoulder PAUL ANKA (troppo melensa)
- Dream Lover BOBBY DARIN (bella, ma troppo "mossa")
- Tell Laura I Love Her RAY PETERSON (stupenda, ma è l'ultima frase di un pilota che sta morendo)
- Whatever Happened to Old Fashioned Love ? B.J. THOMAS (non è realmente d'amore "valentiniano")
- Best of My Love The EAGLES ("rimmpianto")
- Love Letters In the Sand PAT BOONE ("rimpianto")
- Ain't No Sunshine BILL WITHERS ("rimpianto")
- A Whiter Shade of Pale PROCOL HARUM (musica bachiana, ma testo incomprensibile: sembra scritto da airid o dalla buonanima luther...)
- Fisherman's Blues WATERBOYS
(è "anche d'amore", ma non essenzialmente d'amore)
- Every Beat of My Heart ROD STEWART (i battiti non sono necessariamente per la donna amata, ma per il paesello, per il Celtic o Rangers, ecc.)
- You Are the Sunshine of My Life STEVIE WONDER (ritmo funkeggiante inadatto)
- Ain't Nothing Like the Real Thing MARVIN GAYE & TAMMI TERRELL
(ideale, ma già ce n'erano due di Marvino e Tammi)

liveon35mm ha detto...

madonna santa siete sdolcinatissimi, mi s'e' cariato un dente a leggervi.

Quella compi e' da diabete sicuro.

Vale

Sandro ha detto...

SIRE... lo sai che ho provato a pensare la tua stessa cosa quando stendi le tue lenzuola da Assante......
E' incredibile come le tue stesse, o quasi, liste siano presenti su diversi siti o blogs....
Poi mi dico... cazzo! sto qua è proprio un giustone... d'altra parte è di di destra... lui sa come si fa...
Ed io.. che non riesco a mettere insieme 15 canzoni d'amore e devo ricorrere ai motori di ricerca...
Me tapino...
---
Ah! se lo sapesse Vincent come ti sei ridotto...

Anonimo ha detto...

ok
ve ne siete strafregati della mia richiesta.

adddddio.
RP