giovedì 21 febbraio 2008

SUCH A SHAME

E’ un pezzo famoso degli anni ’80 di un gruppo famoso degli anni ’80.
Un gruppo che mi sta simpatico perché ha in qualche modo rinunciato al facile successo per tentare una strada di ricerca musicale originale.
TALK TALK enfatizzarono gli eighties con i loro blockbuster, in particolare IT’S MY LIFE e la qui presente SUCH A SHAME.
Che sono canzoni senza grandi pretese ma ben composte, ben arrangiate, ben suonate, sufficientemente originali, gradevoli e orecchiabili q.b.
Mark Hollis, l’occhialuto e “sventoloso” leader, aveva delle serie doti di composizione e cantava anche benino, con slancio e passione.
I due accompagnatori Paul Webb al basso e Lee Harris alla batteria, lo affiancavano dando al gruppo una struttura ritmica non indifferente.
Certamente i Talk Talk anche all’apice del successo fecero brani degni di maggior attenzione rispetto a quelli chartati, come ad esempio la splendida TOMORROW STARTED ma anche DUM DUM GIRL, ma fu nella parte finale della loro carriera che stupirono tutti, gettandosi in un sound indefinibile composto di progressive, jazz, trip-hop e forse psichedelica che disorientò i fan e soprattutto gettò nello sconforto le case discografiche.
Un sound che io non conosco bene ma che comunque mi segnalano (Arc, donde estai?) notevole e di cui va perlomeno apprezzato il coraggio.
Pochissimi sono gli artisti che fanno quel cazzo che vogliono a lungo. Amo svisceratamente Daviddino anche per questo.

Dei TALK TALK ho ancora un ricordo nitido, concerto al mitico Tenax di Firenze forse era il 1983 o il 1984. Fu, nei limiti del repertorio di appena due album e uno solo di successo, un buon show. Colpirono particolarmente gli astanti saltanti la fluidità di Webb, l’energia inesauribile di Harris e la forza espressiva di Mark Hollis che pareva destinato a ben altri splendori.

Ma la vita è così. A volte va, altre no. E il buon Mark adesso si è ritirato dalla scena musicale per fare chissà cosa.

Che dite, sentiamo la Sciarelli?

22 commenti:

Zob76 ha detto...

Sottovalutati.
In realtà dignitosi e, in parte, anche più che discreti.

pensare poi che son stati riacchiappati soltanto per quella scialba reprise di "it's my life" dei no doubt...

liveon35mm ha detto...

Diamond,
tu c'hai il potere di tirar fuori dal cappello qualcosa di rimosso che manco una seduta di analisi...c'ho pure un paio di CD da qualche parte, effettivamente nel nulla che mi colpiva negli anni80 questi me li ricordo. Ma non vado oltre.

Anche io ho sempre saputo della deriva psych, mai ascoltata...forse non l'ascoltero' mai...chissa'

Vale

Sandro ha detto...

"E’ un pezzo famoso degli anni ’80 di un gruppo famoso degli anni ’80."
.. ma io mi chiedo...
Con un "incipt" al post del genere... come fa il Sire a criticarti?
(l'hai conservato, vero, il codice del vecchio template?)

majorTom ha detto...

I miei incipit per il Sire sono come l'aglio per le streghe.

Anonimo ha detto...

Mi lasciano indifferenti, ma al contrario di quello che molti pensano, è meglio che odiarli, perché in questo modo non mi disturbano quando li senti per sbaglio.

Bello il nuovo template.

Pogo.

P. S. non è che avete fatto qualche altra compilation in mia assenza? No, perché ultimamente le belle idee partivano quando io non c'ero...

porillo ha detto...

Tanto ho amato i Talk Talk degli inizi, altrettanto ho ignorato i successivi albums.
Nel britpop dei primi '80 nessuno si era espresso con la stessa carica drammatica e intensita' musicale
Posseggo Spirit of heaven e Laughing Stock.
Non ho ancora capito se la loro era ricerca musicale o spirito di annullamento....
Il primo brano di Spirit of heaven dura piu' di 23 minuti....

Volevo inoltre stigmatizzare una cosa:
AMG assegna 5 stellette 5 a laughing stock: incomprensibile!

porillo ha detto...

non cliccate sul messaggio qui sopra.

e' un cretino patentato che vi spara su un fantomatico antivirus.

Major, please cancella questi post.

sempre pattume ha detto...

i Talk Talk erano roba per "fighetti" ottantini...
coem dire "senza traccia"...

nella mia storia del rock ho incluso (malvolentieri), nella niuueve brit, CD 8, "New Wave: New Romantics 2",

- Such a Shame
- Talk Talk
- It's My Life

ma mi sa che "Talk Talk" la tolgo... sinnò quanti brani devo mettere dei Durén-Durèn e degli Spandau? 18?

majorTom ha detto...

La fighetto-music sta assumendo contorni sempre più inquietanti.....praticamente ogni cosa except for the sdlen-sdlen guitars.

Sandro ha detto...

Oramai il Sire sta musicalmente affondando il mio passato da Paninaro... ed io... che dance all days and Shout e pensavo solo al West and girls...

majorTom ha detto...

Sandro grazie, mi stai regalando spunti per i prossimi topic.....voglio copiare Valerio che ha una lista tipo "coming soon".
Mò mi segno
-Il pop magico dei TEARS FOR FEARS
-L'adeguatezza temporale di Neil Tennant
ecc. ecc.

porillo ha detto...

Non dimenticarti dei Depeche Mode, l'unico gruppo sopravissuto agli '80 e'90 che qualcosa ha detto anche nel 3° millennio ( eccetto la divina Madonna della Immaculate Collection...)

loopdimare ha detto...

confondo sempre i Talk Talk coi Dik Dik...

cirillìno ci, cirillìn ha detto...

azz...
madonna, moda pronta... a quando un bel post su "milano vende moda" (svone)?

e sabrina salerno?
i brit sono riusciti a rendere grande perfino lei!
"Boys (Summertime Love)", n.ro 3, 1988
"Alll of Me", n. 25, 1988
"Lile a Yo-Yo, n. 72, 1989
.
occhio, però, che se dici sabrina salerno i brit non sanno chi sia/fosse: devi dire Sabrina ebbasta...
o meglio: Sabrina, female vocalist from italy

cirillìno turna ha detto...

like (non lile) a yo-yo...
errore di stomp...

loopdimare ha detto...

A PROPOSITO IL NUOVO LOOK NON MI CONVINCE...

Anonimo ha detto...

il nuovo look...

"new look sucks",
come avrebbero cabtato i Talk Talk, parafrasando le scritta a gesso/vernice dei puristi, che comparivano a fine '70 / primi '80 sui muri di broccolino:
"disco sucks" (la disco l'fakaghéeer)

Anonimo ha detto...

ciao Dog, era meglio il vecchio look!
Nellie
ci sentiamo dillà

Anonimo ha detto...

ma qui adesso è supersonico!!!!!!!!!!!!!
non lo sapevo!!!!!!!!!!!!!!
tu non parli mai...
mi piace troppo...
davvero complimenti
RP

Anonimo ha detto...

mapperfavore, Campari Soda!
cerca di no ndistinguerti in nefandezze!

questo nuovo look fa cagare, è illeggibile, ebbasta!!!

che cacchio voglion dire le nuances di verdi abbastanza appaiate, se i post si leggono a malapena?

Anonimo ha detto...

senti Sire
io sono riuscita a leggerlo molto meglio di prima

è esteticamente più gradevole.

a parte ciò...
che t'è successo?
sempre dente avvelenato contro di me?

bah....
RP

majorTom ha detto...

Pori.
Impossibile dimenticare i Depeche. Sono tra i miei top ten di sempre.
E quindi parlandone rischio di farmi travolgere dalla passione.
A proposito di passione.

Red.
Grazie per i complimenti.

Nellie.
Grazie comunque per il commento.

Sire&Traps.
Ve ne andasse bene una ve ne andasse.