domenica 3 febbraio 2008

ZUCCA....VUOTA?


Gli anni '90 sono un decennio che per me presenta ancora oggi alcuni lati oscuri, alcune pieghe impreviste, alcune situazioni irrisolte.
Billy Corgan è tra queste ultime. Da sempre. Inesorabilmente.
Questo post non vuole essere una critica pura, piuttosto una richiesta di aiuto.

Io ho provato ormai molte, troppe volte a cercare di capire perchè Mr. Corgan abbia avuto un successo così ampio e un seguito così devoto.
Quale musica, ad esempio, ha "definito"?
Quale stile ha creato?
Quale pezzo emblematico lascerà ai posteri per le antologie di fine millennio?
Non riesco a darmi risposte. Perchè fare alcuni buoni album di rock molto "ondivago" non è segno di aver lasciato il segno.

Per capirsi, i Nirvana (peraltro assai sopravvalutati) hanno lasciato un segno, i Foo Fighters (peraltro buoni rockers) a tutt'oggi assolutamente NO.

Corgan ha percorso gran parte delle tematiche rock con alterne arrabbiature e depressioni che hanno portato il sound delle band di cui ha fatto parte (un eufemismo, visto che ne è sempre stato il leader maximo) a indurimenti, diluizioni sonore, sperimentalismi. Ci sono state canzoni più toniche e originali (sicuramente Cherub Rock e Ava Adore). Ci sono stati album più convincenti di altri.
Ma niente a mio avviso che giustifichi i livelli d'interesse ricevuti dalla stampa e anche dal pubblico.
Non so. Non riesco a capire. Aiutatemi.
Forse Corgan ha coperto periodi di "buchi-rock" in cui bastava fare un pò di hard e un pò di prog e una spruzzata di grunge e santiddio non dimentichiamoci un tocco di elettronica che non si sa mai.
Come direbbe un mio amico, in un mondo di ciechi anche un orbo da un occhio può sembrare un superman.
Ma magari sono io che mi manca il feeling con la cara vecchia crapa pelata. O che non riesco ad entrare in sintonia con 'sto tipo e la sua musica. D'altronde, succede anche con le persone vere, che ogni tanto non ti capisci.
E per questo vi prego, aiutatemi.
Ma sul serio. Non elencatemi le charts o le canzoni imprescindibili che quelle le conosco anch'io.
Ditemi invece COSA ha rappresentato Corgan e COSA resterà di lui da qui a vent'anni.
Sono i miei unici personali metri di giudizio per distinguere se uno è un grandissimo o semplicemente un buon musicista, eletto nell'Olimpo per mancanza momentanea di altri candidati.

Grazie. Alla prossima.

27 commenti:

seulB ha detto...

Mi sono chiesta anch'io come mai…
Ma visto il post dedicato, provo a raccontare la mia esperienza, con concerto fresco e ascolto ripetuto negli ultimi giorni.
Cerco di dare anche una risposta alla mia presenza al concerto di ieri sera (non è richiesto lo so, ma rientra nel tema ’perché seguire gli SM?’) e provo a giustificare, secondo quanto ho visto, la dedizione della moltitudine di gente che ieri sera erano ad Assago x loro.
Una settimana fa, attirata dal fatto che 2 amici andavano a sentirli, ho pensato che forse…se poteva fà. Poi, a mente lucida, mi sono chiesta: “Ma che canzoni hanno fatto?”. Non avevo nessun cd degli SM, anni fa, ai tempi delle cassette avevo qualcosa, ma ora...boh! Vuoto mentale! Mi è venuto in mente il titolo “Adore” ma non il titolo di una loro canzone. Allora vado a cercare qualche disco, e anche se sono contraria ai GH, lo compro. Insieme all’ultimo, Zeitgeist. Prima volevo ascoltare, e poi eventualmente comprare il biglietto del concerto. Non è il mio genere preferito, quindi..meglio ascoltare prima. Torno a casa, ero distrutta, e mi sparo una roba completamente diversa, che mi ha riportato al mondo: MODERN TIMES di Bobby. Non lo sentivo da un pò, ed era proprio ciò che mi serviva in quel momento. Intanto i dischi degli SP sul tavolo, li guardavo e…ok, tac, ho messo il GH. Dura metterli proprio dopo Bobby, ma devo confessare che…hanno superato la prova!
Un ciddì rilassante, paradossalmente, e sentendolo mi sono ricordata dei brani che avevo rimosso col tempo. A volte mi pareva di sentire i Cure, addirittura m’hanno fatto ricordare la band meteora “New Radicals” (x la voce), a volte i GunsRoses, collegamenti strani. Sta di fatto che il GH mi ha fatto compagnia diversi giorni, e “Try try try” mi è entrata nel cervello. Sinceramente ancora non capisco perché, ma è stato così. Anche “Today”, che all’inizio mi sembrava la sigla di un telefilm per teenager. Tuttora non sopporto le canzoni farcite di suoni da videogiochi. Poi ho sentito Zeitgeist, non fa per me. Intanto mi chiedevo come mai piacciono tanto ancora oggi. Poi, sempre dal nuovo, ho riconosciuto “Tarantula”, e da lì ho capito che il concerto si sarebbe vantato di una bella fetta di giovanissimi. (Così è stato). Alla fine, il GH mi ha convinto, anche se solo 3 giorni prima del concerto. Il Datchforum era quasi pieno, forte presenza di giovanissimi (e di sesso femminile).
Dopo un paio di canzoni di riscaldamento, “Tonight, tonight” ha creato il delirio, i freni sono caduti, non solo le prime file (che son quelli che si son divertiti di più) sono impazzite, dappertutto è aumentato il numero di sigarette (?) accese e sostanze liquide che la gente di buttava addosso. Una canzone ‘liberatoria’ forse, ecco cosa hanno gli SP, permettono di far sfogare la frustrazione dei giovani di oggi, unica risposta che mi do. Musica per far casino in compagnia, tanto che quando Corgan ha attaccato la prima acustica “Perfect” era difficile distinguerlo dal chiacchiericcio della gente. E “1979”, Corgan e chitarra, ch’è stata una di quelle che ho apprezzato di più. Momenti molto belli sulle loro hit, ma difficili nelle fasi ricreative (x loro) dei videogiochi. Molti ragazzini erano incantati, come s’avessero visto un dio...e in effetti se oggi non c’è granchè in giro, che devono fare? Il convento passa questa minetra (di zucca) e si accontentano!
Non saprei dire quale genere hanno creato, cosa lascieranno di indimenticabile, ma per me è stata una bella parentesi, approfondimento di un gruppo che avevo dimenticato, e che non mi è dispiaciuto riscoprire. Ora torno ai miei soliti ascolti, decisamente più sereni.
Mi sono chiesta anch'io come mai…
Ma visto il post dedicato, provo a raccontare la mia esperienza, con concerto fresco e ascolto ripetuto negli ultimi giorni.
Cerco di dare anche una risposta alla mia presenza al concerto di ieri sera (non è richiesto lo so, ma rientra nel tema ’perché seguire gli SM?’) e provo a giustificare, secondo quanto ho visto, la dedizione della moltitudine di gente che ieri sera erano ad Assago x loro.
Una settimana fa, attirata dal fatto che 2 amici andavano a sentirli, ho pensato che forse…se poteva fà. Poi, a mente lucida, mi sono chiesta: “Ma che canzoni hanno fatto?”. Non avevo nessun cd degli SM, anni fa, ai tempi delle cassette avevo qualcosa, ma ora...boh! Vuoto mentale! Mi è venuto in mente il titolo “Adore” ma non il titolo di una loro canzone. Allora vado a cercare qualche disco, e anche se sono contraria ai GH, lo compro. Insieme all’ultimo, Zeitgeist. Prima volevo ascoltare, e poi eventualmente comprare il biglietto del concerto. Non è il mio genere preferito, quindi..meglio ascoltare prima. Torno a casa, ero distrutta, e mi sparo una roba completamente diversa, che mi ha riportato al mondo: MODERN TIMES di Bobby. Non lo sentivo da un pò, ed era proprio ciò che mi serviva in quel momento. Intanto i dischi degli SP sul tavolo, li guardavo e…ok, tac, ho messo il GH. Dura metterli proprio dopo Bobby, ma devo confessare che…hanno superato la prova!
Un ciddì rilassante, paradossalmente, e sentendolo mi sono ricordata dei brani che avevo rimosso col tempo. A volte mi pareva di sentire i Cure, addirittura m’hanno fatto ricordare la band meteora “New Radicals” (x la voce), a volte i GunsRoses, collegamenti strani. Sta di fatto che il GH mi ha fatto compagnia diversi giorni, e “Try try try” mi è entrata nel cervello. Sinceramente ancora non capisco perché, ma è stato così. Anche “Today”, che all’inizio mi sembrava la sigla di un telefilm per teenager. Tuttora non sopporto le canzoni farcite di suoni da videogiochi. Poi ho sentito Zeitgeist, non fa per me. Intanto mi chiedevo come mai piacciono tanto ancora oggi. Poi, sempre dal nuovo, ho riconosciuto “Tarantula”, e da lì ho capito che il concerto si sarebbe vantato di una bella fetta di giovanissimi. (Così è stato). Alla fine, il GH mi ha convinto, anche se solo 3 giorni prima del concerto. Il Datchforum era quasi pieno, forte presenza di giovanissimi (e di sesso femminile).
Dopo un paio di canzoni di riscaldamento, “Tonight, tonight” ha creato il delirio, i freni sono caduti, non solo le prime file (che son quelli che si son divertiti di più) sono impazzite, dappertutto è aumentato il numero di sigarette (?) accese e sostanze liquide che la gente di buttava addosso. Una canzone ‘liberatoria’ forse, ecco cosa hanno gli SP, permettono di far sfogare la frustrazione dei giovani di oggi, unica risposta che mi do. Musica per far casino in compagnia, tanto che quando Corgan ha attaccato la prima acustica “Perfect” era difficile distinguerlo dal chiacchiericcio della gente. E “1979”, Corgan e chitarra, ch’è stata una di quelle che ho apprezzato di più. Momenti molto belli sulle loro hit, ma difficili nelle fasi ricreative (x loro) dei videogiochi. Molti ragazzini erano incantati, come s’avessero visto un dio...e in effetti se oggi non c’è granchè in giro, che devono fare? Il convento passa questa minetra (di zucca) e si accontentano!
Non saprei dire quale genere hanno creato, cosa lascieranno di indimenticabile, ma per me è stata una bella parentesi, approfondimento di un gruppo che avevo dimenticato, e che non mi è dispiaciuto riscoprire. Ora torno ai miei soliti ascolti, decisamente più sereni.

countryfeedback.splinder.com ha detto...

Sono completamente d'accordo: una stranissima e tutto sommato insignificante metora...

L. ha detto...

vabbe ci provo gli accordi minimali
di mayonase ma anche tu se guardiamo fra vent'anni chi cacchio rimane?
bo...

liveon35mm ha detto...

Allora non so' solo io, no perche' so 10 anni che cerco di capirli...ma non ci riesco. LA voce di Corgan, sicuro, qualche spunto della chitarra di Iha, ma poi...tonight tonight e' la mia canzone preferita ma sono con diamond, non sono un gruppo che ha segnato i 90s, definiti dal triangolo seattle, LA e Manchester, ce ne sono tanti.

notte
Vale

Sandro ha detto...

Caro DIAMOND,
ma perchè porsi simili interrogativi? Perchè pretendere che un artista sforni pezzi o album memorabili o cambi il corso della Musica o lasci chissà che cosa?
Perchè non godere di quello che poco o tanto ci viene "creato"?
Eppure comprendiamo bene come sia labile la linea della "bellezza"...
Conserviamone pezzettini... talvolta li riscopreremo con l'età più matura... perchè cambiamo noi... le ns. pulsioni e repulsioni, i ns. sentimenti, le esperienze accumulate...
Davvero... chi può darti una sola, semplice "verità" ai quesiti che poni?
Non sarà la tua verità... o sarà una verità che farai tua...? ma sai che non sarà così....
Piove in Toscana.

majorTom ha detto...

Grazie dei commenti, solo una precisazione per Sandro.
Non pretendo che un artista cambi per forza il corso della musica o emetta pezzi memorabili, ci mancherebbe.
I miei "punti di domanda" nascono quando attorno a certi, anche piacevoli e bravi artisti, nascono "flussi di critica" di un certo tipo.
Cioè se mi osanni i Radiohead o i Cure o i Nirvana (che molti sanno che io non amo per niente) o i Talking Heads perchè EFFETTIVAMENTE hanno portato qualcosa di nuovo e personale al mondo della musica e lasciato composizioni assolutamente memorabili (ma anche tante cagate, eh...) non puoi usare lo stesso metro di giudizio per Corgan. E nemmeno per Ben Harper. E nemmeno per tutti gli altri che magari posso avere nel cuore ma che so per certo si sarebbe potuto anche fare senza.
Tutto qui. Nessuna ricerca della verità. Casomai una ricerca dell'Equilibrio in chi dovrebbe averlo.
Io sono un FAN e mi è consentito sbavare per qualcuno anche senza motivo (vedi seulb che mi ha dato una sua "lettura" di pancia....).
Ad un CRITICO secondo me no, si dovrebbe richiedere un giudizio più concreto ed obiettivo.
E mò vado a risentrmi quei 4 o 5 pezzi dei THE NATIONAL che sono riuscito a scaricare che ho paura ci sia della ciccia al fuoco.....
Buonanotte a tutti e grazie ancora.

Sandro ha detto...

Grazie a Te DIAMOND.
Ma il punto lo focalizzi.
Tu segui i critici? Ascolti o compri musica seguendo le loro recensioni?
I critici sono parziali? Sono pagati?
I critici sono equilibrati o equilibristi?
Quanto incidono sulle vendite di un determinato disco?

fedewaits ha detto...

non ti posso aiutare. perché la penso esattamente come te.
paro paro, rigo per rigo...

lastefy ha detto...

io il pelato lo ricorderò più che per 1979 o per Bullet with butterfly wings per essere stato il fratellino della robottina Vicky

shado ha detto...

ma e' vera sta cosa di vicky?
io sapevo che era una bufala...

ps: ciao a tutti !!!

majorTom ha detto...

Vicky chi????????

shado ha detto...

super vicky!!
un telefilm per bambini degli anni 80 sulle vicende di una famiglia padre, madre, figlio (billy corgan ?) e una robottina (vicky) costruita dal padre...
insomma era abbastanza una cavolata...

shado ha detto...

ho trovato la risposta... qui:
http://www.leggendemetropolitane.net/leggende.asp?id=105
e' appunto una bufala...

ciao

Anonimo ha detto...

Ma sì, è vero. Non ha lasciato granché.
Tuttavia è molto meglio ciò che ci ha lasciato lui con la sua creatura (Smashing Pumpkins) tipo "Adore", "1979", "Today" e "Tonight Tonight" che interi album di quei buffoni che hanno inventato (!? inventato?) il grunge...
Almeno.

Pogo.

Anonimo ha detto...

semplicemente il Pelato non segnerà un'epoca. Banale, ma è così. E perché? perché volgarmente detto "Loffio"? Si. Perché a mio avviso il fenomeno zucche se lo è portato definitivamente via, è stato una meteora più o meno- meno- degli, che so, Europe, e ora tenta un rinverdimento dei fasti senza successo. Amen.
Per uqnto riguarda il
"D'altronde, succede anche con le persone vere, che ogni tanto non ti capisci.
E per questo vi prego, aiutatemi."
Ma a te interessa sul serio "essere aiutato"? ;-D
pensapensapensa ;)))))
GuruBride ;*******

majorTom ha detto...

Braid.
Con la tua riflessione (d'altronde, sei una maitresse a penser non a caso......) perderò il sonno.
Anche perchè non sei la prima persona a dirmelo e comincio ad avere seri dubbi.
E anche non a caso major Tom è il mio riferimento all'interno dell'universo bowieano.

This is Major Tom to Ground Control
I'm stepping through the door
And I'm floating in a most peculiar way
And the stars look very different today

For here
Am I sitting in a tin can
Far above the world
Planet Earth is blue
And there's nothing I can do
Though I'm past one hundred thousand miles
I'm feeling very still
And I think my spaceship knows which way to go
Tell my wife I love her very much she knows
.

liveon35mm ha detto...

Fermi fermi fermi...rimettiamo le cose a posto.

Nonostante non li abbia mai amati l'impatto dei Nirvana nella musica degli ultimi 15 anni e' secondo a nessuno. O non si e' ascoltato piu' niente uscito dopo Nevermind o si nega la realta'.

Gli Europe furono un fenomeno di immagine che non avevano altro futuro che le riviste patinate con il poster nelle pagine centrali. The Smashing Pumpkins, seppur non immensi sono di ben altra pasta.

Ecco ora incasellato tutto mi sento meglio.

buondi'
Valerio

Sandro ha detto...

Concordo con Valerio... anche se i Nirvana sono stati da me amati
---
Certo anche negli anni '80 il dualismo Europe e Bon Jovi non scherzava... secondi solo all'altra mitica accoppiata DURAN VS. SPANDAU...
---
In ogni caso credo che il doppio MELLON ecc. sia una pietra miliare nella musica anni '90... ci sono tutti e tutto là dentro.
---
Oh! DIAMOND... tra po'o.. e vò 'n Dubai!

majorTom ha detto...

-'ndovai?
-addubbai!
-macchecel'haidubai?
-no, e vo a prendelli a dubai!

majorTom ha detto...

E comunque, my dear sandro, anche in "Rattle & Hum" degli u2 c'è tutto ma questo non ne fa un grande album.
I grandi album sono quelli dove metti tutto. Tutto te stesso.

Henry ha detto...

sempre ad ascoltare la musica con la pancia, tu... :-)
comunque, anche a me hanno sempre detto poco, ma proprio poco.
e, con tutto il rispetto, se mellon collie ecc... è una pietra miliare degli anni '90, bloodsugarsexmagik cos'è, il monte cervino?

majorTom ha detto...

Oggi sono contento perchè questo cazzo di post ha stanato (quasi) tutti gli amici di un tempo.
A volte basta poco.
Grazie.

Anonimo ha detto...

A Valé, sarà per questo che la musica contemporanea fa schifo.

Pogo.

liveon35mm ha detto...

A te, pogo...

io ascolto cose bellissime (mi sembro Moretti!)

ciao
Vale

Anonimo ha detto...

Valé, perché evidentemente non sono debitori dei Nirvana.

Pogo.

PF1 ha detto...

cavolo...post interessantissimo!
Devo dire che gli SP non sono il gruppo che amo di più, però AVA ADORE fa parte della mi discografia.
Ci sono dei brani che si insinuano nella tua mente, forse legati ad un periodo, a delle situazioni, a dei sentimenti, a degli incontri, a dei profumi o a delle stagioni.
Non sai perchè, ma alla fine ogni volta che ascolti un pezzo fai un tuffo nel passato e rivivi certi sentimenti.
A me gli SP fanno questo effetto...se poi rimarranno nella storia della musica, non lo saprei dire e poco mi importa. Sicuramente rimarranno nella mia.

seulb ha detto...

Con alcuni brani degli SP anch'io ho fatto un tuffo nel passato, mentre altri che ho conosciuto da poco si sono "imposti" come sottofondo al momento che sto vivendo, tipo "try try try" (come momenti di sospensione, in cui la mente si ferma) che però che dal vivo rendeva di meno.
Altre due note sul concerto:
- la prima parte di "today" cantata solo dal pubblico
- reportage del concerto a gratis sulla tua casella postale (che per chi è na schiappa come me è manna caduta dal cielo)