martedì 28 ottobre 2008

Blind Melon - No Rain

Un gruppo che vide la fine troppo presto, causa morte prematura per overdose (ma va?) del suo carismatico cantante, Shannon Hoon.
Detesto le generalizzazioni ma di giovani band prematuramente cessate per morte di uno o due componenti son piene le fosse.
E anche qua rimarremo con il gravoso dubbio se i BLIND MELON avessero o meno lo spessore per essere (secondo me ovviamente sì, altrimenti col cavolo stavo qui a scrivere) una grande band.
Fine ’80, primi ’90.
Il successo mondiale della clamorosa “No Rain” ammalia un po’ tutti, con quella sua incredibile miscela di rock-blues, pop contagioso, post-folk e chi più ne ha più ne metta, come disse John Holmes.
Ci trovammo al cospetto di un gruppo che pareva in largo anticipo sui tempi (oltrechè fuorimoda, in piena epoca grunge) ma che aveva saputo subito trovare la chiave giusta per entrare in sintonia con pubblico, critici, classifiche.
Un miracolo, praticamente.
E come tutte le belle cose, l’epilogo fu veloce.
Dopo un paio di album, puff. Shannon se ne andò.
Lasciandoci tristanzuoli e con l’ennesimo punto di domanda irrisolto.
E mentre mezzo mondo mi taccia di rockismo e di machismo, Vi lascio in compagnia di questa splendida canzone “leggera” da assaporare e da canticchiare all’infinito.
Halleluja!

16 commenti:

Anonimo ha detto...

gia'. splendida canzone !!
ho tutti e 3 i loro dischi originali (compreso il postumo).
tra tutta la scena di seattle dei 90, secondo me, sono quelli che avevano il suono piu' completo e un'ottima produzione.
cantante con una voce incredibile.
in tutte le canzoni le chitarre non fanno mai cose banali, mai all'unisono,... insomma grandi.
lo so... sto esagerando...
ma pero' a me mi piacciono :)

shado

majorTom ha detto...

No shado, i pochi che li conoscono sono quasi tutti della stessa (nostra) opinione.
Il che mi fa pensare che avrebbero davvero potuto essere un grande gruppo di quelli che tutti noi oggi siamo qua a riverire.

Anonimo ha detto...

gia'...
pensa che in un cd tributo dei led zep (sai una di quelle cavolate in cui diversi gruppi suonano pezzi dei ledzep) facevano benissimo out on the tiles.
pezzo di ledzep3 poco conosciuto ma molto bello.
ora che ci penso in quel cd c'era anche thank you fatta dai duran duran, misty mountain hop dalle 4 non blondes, four sticks da henry rollins,... mannaggia che cozzaglia...

shado

Anonimo ha detto...

sono certo che tu, per trovare le idee per fare i post per il tuo blog
guardi la mia compi...

eppertanto mi devi quantomeno i diritti d'autore

Sandro ha detto...

Erano da poco terminati gli anni ottanta quando il Rock stava per essere sepolto (bella, personale citazione....), ma qualcosa accadde.
Arrivò il grunge con tutta la sua rabbia interiore di pessimismo cronico fatto di dolore adolescenziale. Feci un errore, a suo tempo, associando al sound grunge di Seattle i Blind Melon; al contrario, riascoltati anni dopo, si lasciavano alle spalle le melodie acide e disperate alla Cobain, per intenderci.
Nei due album, grunge solo per quanto riguarda i temi trattati, il vecchio blues, le ballate acustiche, la psichedelia e la tumultuosità elettrica sono abilmente caricati a dovere e fatti esplodere con precisione, come faceva rilevare anche Shado. E la novità di quegli anni è stata proprio questa. Trattare temi come il disagio adolescenziale, l’incomprensione e la sfiducia con ritmi e melodie che richiamano invece le atmosfere beat degli anni 60/70.
Bene fai a non dimenticarli, anzi, a ben rifletterci, sottolineare come siano stati precursori di molte tendenze e movimenti futuri.
Da non buttare via gli anni '90.
P.S.: Per la cronaca. Posseggo la M.C. del secondo album. Il primo... bhè... lavorando al porto di Genova come un mulo...

JohnnySladge ha detto...

A buona ragione sono negli inferi del rock e sono pienamente d'accordo con quanto scritto.
I Blind Melon furono una miscela davvero esplosiva, seppur di breve durata (ma anch'io, come Sandro, credo che abbiano influito parecchio): radici del Missisipi, un bagaglio folk e southern rock, tutti i componenti eccellenti polistrumentisti ed il tutto pregno della disperazione portata in musica dal grunge. Poche band credo abbiano saputo così bene amalgamare il "passato" con il "presente". Sicuramente lo capì quella gran volpe di Axl Rose che dette loro la spinta giusta... tra l'altro, nella canzone proposta dal Maggiore, non vi sembra molto simile la voce di Shannon con la sua?
-
In attesa del Gran Demolitore, passo a salutarti.
Lore

Valerio ha detto...

approposito di Led Zeppelin Diamante, ma l'hai letto che si riuniscono senza Robert Plant alla voce?

Il nuovo cantante si chiama Myles Kennedy (wow!) ha recitato la parte di un Glam rocker in un film metal e c'ha un estensione vocale di 4 ottave.

mo vojo vede' se me sdoganate pure gli Zeppelin come i Queen...

alimortacci...

http://www.nme.com/news/led-zeppelin/40687

zero in-coscienza ha detto...

Ho deciso, preparami un cd, cioè non solo di questi dal cantante eroinomane, ma un pò di tutto, tutto quello da cui ritieni non si possa prescindere per essere una persona mediamente pronta a livello di cultura generale musicale.
P.s: io sono una pippa in merito, te lo dico, ma tempo ce n'è per l'indottrinamento. Ora che ho i capelli corti ci sento anche meglio.
Cià

quelbruco ha detto...

per natale potresti preparare una playlist per ognuno di noi. come regalo.

Anonimo ha detto...

un (1) cd con tutto quello da cui non si può prescindere? beh, maggiore, in bocca al lupo...
Henry

Sandro ha detto...

Te la potresti però cavare con un DVD...
buon lavoro!

majorTom ha detto...

ehi, un CD per condensare un pò di cultura musicale di base.....fammici pensare.
Tempo fa Repubblica tentò un affare simile e si fermò a "solo" 10 CD.
Io non ne ho manco le competenze.
Potrei però indicare i miei 50/100 brani preferiti di sempre.
E siccome che sono un tipo oggettivo.....la mia personal hit potrebbe dare un'idea.
:-)
Il vero problema è che ho gran parte del materiale su vinile e quindi andare ad assemblare ciddì per me è un vero probbblema.
Escogiterò qualcosa, per il momento abbiate fede.

Anonimo ha detto...

Attento che il processo di Agnulizzazione e' sempre li', pronto a ghermirti...

porillo

Anonimo ha detto...

basta arrivare con il denaro in bocca, e ci penso io a fare le compi dei tuoi preferiti:
500 € a compi... spese di spedizione escluse...

famoHPsse ha detto...

mi associo a farfallula e a quelbruco.
poi mi autocito perchè la modestia non è il mio forte e segnalo anche la presentazione del libro della sorella di John Lennon.

http://famohpsse.splinder.com/post/18921254/Post+n%C2%B0+45+-+Strawberry+Field

naz ha detto...

raga i blind melon sono unici,se volete ascoltare qualche cosina di nuova andate su myspace..http://www.myspace.com/shannonhoonmusic.
peccato mi sono perso il concerto a milano c....ciao a tutti
a dimenticavo x chi non sapesse Myles Kennedy è il cantante dei Alter Bridge ciao amanti della buona musica AUGURI