giovedì 25 ottobre 2007

Uno, nessuno e centomila

Marc Bolan fu un personaggio pirandelliano.
Un pò freakettone e un pò no.
Un pò glam e un pò hard rocker.
Un pò gay ma anche no.
Un pò eccessivo ma anche essenziale.
Un pò genio e un pò cialtrone.
Ma resta A TUTTI GLI EFFETTI uno da ricordare.
Uno la cui impronta è ravvisabile nel 50% degli odierni gruppazzi british da next big thing (guardatevi i video dei Fratellis......).
Ci ha lasciato un'immagine dirompente e, ai tempi, innovativa.
Ci ha lasciato alcune bufale (metal guru) ma alcune grandissime canzoni (come quella del video "Children of the revolution").
Ci ha lasciato.
RIP

20 commenti:

Anonimo ha detto...

Buona sera, non so cosa stia succedendo da ste parti, ma mi sta bene ritornare ora e trovarci Marc Bolan. Su di isso ricordo che mi capitò di ascoltare una disco-version di Get it On verso il 78, credo, si intitolava Bang a Gong.
Intuivo nella mia ignoranza di allora che non era la solita merdaccia disco ma un adattamento e Bolan come nome dell'autore del pezzo lo ricordai per un po' aspettandomi rivelazioni. Poi da qualche parte lessi che era morto folgorato dalla chitarra elettrica, poi i T-Rex, Electric Warrior and so on.
M'è rimasto la curiosità della folgorazione: bufala o verità?

arc

Anonimo ha detto...

io so che è morto in un incidente stradale...
denise

Anonimo ha detto...

il mio amico enzo gentile (che non è "la bibbia", però suppongo che prima di scrivere un libro si documenti...) nel 1995 scriveva (in una specie di almanaccone di 400 pagg. in cui, per ogni data di calendario, riporta i fatti salienti che riguardano il rock):

"" 16 set 1977
All'età di 29 anni - ussiùr: ne avrebbe compiuti 30 una decina di giorni appresso... - ndr - muore Marc Bolan, uno dei personaggi più popolari e amati d'Inghilterra. Leader dei Tyrannosaurus Rex, padre spirituale del "glam rock", Bolan perde la vita in un incidente d'auto, alla periferia di Londra, mentre alla guida si trova la fidanzata, la cantante Gloria Jones. ""

magari, sul sedile posteriore, Bolan stava suonando la chitarra elettrica, con la spina infilata nell'accendisigari... o in un mini-generatore...
e solo ora C.S.I., o N.C.I.S, o un ente equipollente, s'è accorto che il decesso fu dovuto non al crash automobilistico, ma allo spinotto difettoso...

scaruffo

denise ha detto...

...certe volte la sfiga...

majorTom ha detto...

Pare che fosse un banale incidente.
Non ebbe nemmeno la soddisfazione di morire da "leggenda della musica" (leggi overdose).
Anche nella morte rimase un pò così e un pò cosà.
Morto giovane (e quindi mitizzabile) ma in modo banale.
Ad ogni modo un grande che influenzò a suo tempo e ancora oggi influenza.
Piuttosto, benvenuta denise.
Chi da Assante ferisce.....da diamonddog perisce!
Scherzo ovviamente.

majorTom ha detto...

Che poi Arc, a me successe la stessa cosa con "On the road again".
La sentii la prima volta cantata da quei pelatoni argentati dei Rockets e mi pareva strano che avessero fatto una popò di canzone così.
Difatti.....

Anonimo ha detto...

l'unica VERA "On the Road Again" è quella di WILLIE NELSON !

in ogni caso, tra le rockettare, esiste solo quella dei
CANNED HEAT !

denise ha detto...

grazie per il benvenuto...

Anonimo ha detto...

Peccato, era più bello se fosse rimasto fulminato nel climax di uno schitarramento. Comunque, essendo deceduto verrà ricordato "bene", avendoci risparmiato le eventuali puttanate del declino senile.
Ma ... allora è vero che le donne non sanno guidare? Ahrgg...

arc

majorTom ha detto...

D'altronde in Formula 1 sono tutti uomini (tranne rarissime eccezioni) ci sarà pure un motivo....

loopdimare ha detto...

a me sembrava una mezza cartuccia...

majorTom ha detto...

Sono i commenti chiari, professionali e circostanziati che rendono grande questo blog....

Anonimo ha detto...

.,

scaruffo-prog ha detto...

personalmente detesto la musica cicci-prog, però, grazie al nuovo triplone della PFM, sono stato in grado di mettere insieme una carrellata sulla loro carriera lunga 35 anni (con diverse formazioni).

o meglio, i brani li avevo anche prima, ma erano sparsi su album, compi, antologie di genere ecc..., ora invece il tutto ha un suono omogeneo, rimasterizzato dagli ingegneri del suono direttamente dai masters originali.

posto la tripla compi, così gli appassionati di progressive possono rendersi conto di cosa è possibile ricavare.


PFM

CD1

In Studio
°°° Gli anni Settanta

1971
1 Impressioni di settembre
2 La carrozza di Hans

1972
3 Dove… Quando... (parte 1)
4 E' festa
5 Appena un po'
6 Il banchetto
7 Generale

1973
8 Photos of Ghosts
9 Celebration (E' festa)

1974
10 L'isola di niente
11 La luna nuova
12 Dolcissima Maria

1976
13 Chocolate Kings

1977
14 Cerco la lingua

1978
15 Passpartù

tt. 79' ca.


CD2

In Studio
°°° 1980 - 2006

1980
1 Maestro della voce (ded. a Demetrio Stratos)
2 Suonare suonare
3 Si può fare

1981
4 Come ti va
5 Quartiere Otto
6 Chi ha paura della notte?

1984
7 46

1987
8 Un amore vero
9 Prima che venga la sera

1997
10 Andare per andare
11 Il cavallo di legno

2000
12 La rivoluzione
13 K.N.A. (Kaleidoscope Neutronic Accelerator)

2006
14 La terra dell'acqua
15 Cyber Alpha
16 Nederland 1903

tt 80' ca.


CD3

LIVE

1971
[bootleg, Milano 1971]
1 21Th Century Schizoid Man

1974
[Live in USA]
2 Mr Nine Till Five
3 Celebration (E' festa)

1979
[Live a BO / FI, con FABRIZIO DeANDRE']
4 Il pescatore

1998
[Live a RM / NA]
5 Out Of A Roundabout
6 Sei
7 Maestro della voce (ded. a Demetrio Stratos)
8 E' festa
9 Impressioni di settembre

2002
[Live in Japan]
10 Sea of Memory
11 Promenade the Puzzle
12 La luna nuova (Four Holes In The Round)

2005
[Live in P.zza del Campo, Siena]
13 La carrozza di Hans

tt 80' ca.

scaruffo-prog ha detto...

il prezzo normale del triplone è 29.90, però lo si può trovare in offerta a 5/6 euro in meno.

lo consiglio!
in fondo la PFM, negli anni '70, era l'unico ns. act conosciuto all'estero, insieme a Le Orme...

scaruffo-prog ha detto...

ah, se qualcuno fosse interessato ad acquistare il boxone, tenga presente che 7/8 brani della mia compi non sono nel boxone... c'è, in ogni caso, tutto ciò che conta...

mancano (delel mei scelte)

°°° In studio
- Generale
- Celebration (E' festa)
(l'ho presa dal boxone quintuplo sul prog brit della "Rhino")
- Cerco la lingua
(l'ho inserita perché piaceva tanto a MAX-CICCI... ma nel box non c'è)
- Maestro della voce (ded. a Demetrio Stratos)
- Prima che venga la sera

°°° Live
1998 [Live a RM / NA]
- E' festa
- Impressioni di settembre

scaruffo-prog ha detto...

ultima notazione: di "Maestro della voce", nel boxone nuovo, hanno preferito mettere la sola versione live...
io le avrei messe entrambe (come ho fatto nella mia compi), ma mica hanno incaricato me di farlo...

majorTom ha detto...

Grandissima Premiata.
Uno dei più bei concerti della mia vita.
1980, tour di Suonare Suonare, con doppia batteria Di Cioccio/Calloni, Djvas, Lucio "violino" Fabbri, e Mussida.
Il prog era praticamente scomparso a favore di un sound universale e magistrale.

ladypazz ha detto...

non so chi sia va bene? potresti parlare anche dei take that ogni tanto' così per rendermi partecipe..
quanta buona cultura musicale che si respira qua dentro.. :))
sembra tipo quei programmi di calcio la domenica sera..hai presente?

majorTom ha detto...

cara ledi forse non conosci Marc Bolan e i T. Rex ma sei sicura di non aver mai sentito almeno Get it On (bang a gong) versione Power Station? Quelli con Robert Palmer (RIP) più mezzi Duran Duran e Tony Thompson (ex Chic) alla batteria?
Dai che ti ricordi.....