venerdì 22 maggio 2009

DEAR GOD!!

Andy Partridge e Colin Moulding sono due miei miti.
Penso che abbiano ricevuto molto molto molto meno di quello che hanno dato alla Musica.
Ma forse in fondo non erano neanche troppo interessati nè alle charts nè allo stardom, come dimostra tutta la loro coerentissima carriera senza troppa ambizione pilotata da quel di Swindon, anonima provincia inglese (toh, il concetto che più volte emerge nei miei post che dalla provincia arrivano cose che voi umani....).
XTC, e lo dico senza tema di smentite come ho sempre fatto, è la migliore pop band inglese di tutti i tempi.
Beatles fuori classifica, ovviamente. Ma dopo gli scarafaggi abbiamo Partridge e Moulding.
Non si contano gli album eccellenti. Ognuno di noi fan ne ha uno in particolare nel cuore. Io ci ho English Settlement (ma anche un pò Non Such) perchè è quello della "folgorazione".
Bisogna tuttavia riconoscere che SKYLARKING è uno dei migliori tre.
Un album di assoluta e sfolgorante bellezza, che contiene anche la celeberrima (vabbè, dai siamo tra fan....) DEAR GOD.
Insomma io credo di credere, un pò a modo mio....con dei seri dubbi sul Vaticano.....con delle modalità molto personali.....senza aver mai chiarito cosa veramente provo.....però diciamo che penso che ci sia una qualche forma superiore all'uomo. Se non altro per essere un pò ottimista, che altrimenti il genere umano in sè non è che dia così tante rassicurazioni.
Quindi tutto sto bla-bla per dire che non condivido il testo celeberrimo (aridajje) di DEAR GOD.
Ma debbo anche ammettere che, affrontato face to face, in modo totalmente razionale, sia molto difficile non aderirvi con la ragione.
Andy Partidge scatena la sua rabbia verso un Dio presente, ma suo modo assente.
E quindi conseguentemente "colpevole".
Roba non da atei, ma da cristiani incazzosi.
Al tempo la canzone, per quanto non troppo diffusa a livello mainstream, generò discrete polemiche e attirò sulla band di Swindon una fama di anticristi che francamente è l'ultima cosa a cui verrebbe di pensare, conoscendoli.
Nel video c'è il testo, per chi ancora non la conosce è un'ottima occasione di ampliare la propria conoscenza musicale con questa eccellente canzone.

Halleluja!
(cioè insomma....)


XTC-Dear God

27 commenti:

andrea sessarego ha detto...

Hai scelto un tema leggerino, eh? Brevemente io mi schiero più dalla parte del mio omonimo inglese. Ciò detto, è curioso ricordare che originariamente "Dear God" era la facciata b del singolo ultrabeatlesiano "Grass" ed era incluso solo in alcune tirature del cd (il mio italiano non ce l'ha). Ma il "successo" del pezzo è stato tale che ora si trova tranquillamente sulle successive edizioni del cd; ho due compilation Rhino anni 80 ispirate a "120 Minutes" di Mtv Usa e hanno messo questa per gli XTC, scelta inconsueta per un paese che è sempre molto sensibile in tema di religione (In God we trust ecc.)

Anonimo ha detto...

Sul tema Dio ci sono caterve di sviluppatori più o meno dissacranti, quello che di solito mi viene in mente è Ian Anderson ai tempi di Aqualung concept-album sulla religione che doveva intitolarsi "My God" poi cambiato perchè già circolavano bootleg con qul titolo; My God è uno dei pezzi migliori dei Jethro molto migliore di Aqualung intanto, direi molto ispirato, per restare nel trascendente.
Ma tornando agli XTC (dei quali contendo al maggiore il titolo di massimo idolatra vivente) ricordo un precedente degli XTC molto valido e pochissimo ascoltato credo, per via di una tetraggine ostinata e lunga, un abisso con tanto di scrosci e gorgoglii da affondamento, quello che chiudeva il mio disco preferito, Black Sea:
Travels in Nihilon.
Qui Partridge sibilava "No Jesus come and gone away ..."
Brividi sulla schiena.

arc

majorTom alias Diamonddog ha detto...

Ora non voglio che il mio fanatismo appaia come la bava di una lumaca ma mentre per Daviddino sono arrivato col tempo ad identificarne anche le cagate, con gli XTC non riesco, mi pare tutto molto bello.
Resto quindi indeciso tra:
-essi hanno mantenuto uno standard di altissimo livello sempre e comunque;
-con gli XTC in realtà il mio ammore supera quello per Daviddino.

Oh, si parla di miusic non equivochiamo chè a livello estetico a loro preferisco comunque una ladygaga qualsiasi...

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

Lady Gaga ?

ReAnto ha detto...

ma io ho cliccato solo una volta
:-(

Sandro ha detto...

ReAnto, sarai mica parente dell'Umberto?
Che abbia confuso l'Egognometro con l'Ecognometro?

majorTom alias Diamonddog ha detto...

A Lady Gaga "gni" fischia gli orecchi....
:-)

evanfer ha detto...

Dear Major,
inutile arrovellarsi in ipotetiche classifiche. In realtà, ne prima ne dopo i Beatles. Gli XTC SONO i Beatles. O meglio, gli XTC sono una sorta di compendio, di bignami del più autentico pop britannico, dentro i loro dischi ci ritrovi i Kinks, gli Small Faces, gli Who, gli Easybeats, i Move, gli Stones, (oltre a quei quattro), tutti fotografati con la faccia più ironica e dissacrante, feroce e a volta rassegnata. Andy e Colin, per quanto mi riguarda, sono due geni, e mi risulta incomprensibile come ogni canzone di ogni loro album non abbia raggiunto i vertici delle classifiche. A me la folgorazione giunse con Drums And Wires, che a casa mia diventò una sorta di ossessione per alcuni mesi......
Hermitage

andrea sessarego ha detto...

"Travels In Nihilon" è anche una delle mie preferite, molto psichedelica, sarebbe stata bene su uno dei Dukes Of Stratosphear.

majorTom alias Diamonddog ha detto...

@hermitage, anch'io in tenera età, m'innamorai di Drums and Wires. Making plans for nigel è una delle mie 50 canzoni preferite di sempre. Testo compreso. Che spesso viene sottovalutata la loro eccezionale abilità anche su questo fronte.
@sessa, completamente d'accordo con te.

Anonimo ha detto...

Drums and Wires è il mio preferito. Sugli XTC sottoscrivo in pieno, questo pezzo è splendido, testo compreso.
Mr Montag

valerio ha detto...

Ecco da dove hanno preso il nome gli Sky Larkin... una banduzza di brit-pop che gira per albione con scarso successo

baroz ha detto...

Avevo visto il video di questa canzone eoni fa su Video Music, me ne ero innamorato ma non avevo la più pallida idea del titolo, né di chi fosse la band. La stavo cercando da parecchio tempo, mi ricordavo solo che nel video "c'era uno che martellava un albero" ed ora... GRAZIE!!!